Partito il tavolo tecnico per l’istituzione del Registro tumori

468

aslCIVITAVECCHIA – Partenza bruciante per il tavolo tecnico finalizzato all’istituzione di un Registro Tumori nel territorio della Asl Roma F.
Come annunciato nella Conferenza dei Sindaci di lunedì scorso, il neo Commissario Straordinario Camillo Riccioni ha riunito nella tarda mattinata di oggi il primo tavolo tecnico che avrà il compito di definire caratteristiche operative, strumenti conoscitivi, metodologie di indagine e assets organici definitivi del Registro Tumori da tempo sollecitato da alcune forze politiche, associazioni e gruppi di cittadini dell’area civitavecchiese.
All’incontro di oggi, nel quale il Commissario Riccioni ha ribadito fattivamente la propria personale sensibilità al problema, erano infatti presenti vari esponenti di primo piano della vita istituzionale della città portuale: Stefano Giannini per il Pd, Ismaele De Crescenzo e Giulio Agostini per Sel, Fabrizio Lungarini, Raffaele Cacciapuoti ed Emiliano Santori per la Lista Civica Tidei.
Gli aspetti tecnici ed organizzativi sono invece stati analizzati dal neo Direttore Sanitario Aziendale della Roma F dott. Graziano, dal Direttore Sanitario della Asl Roma A dott. Barbato, dal dott. Materia, epidemiologo esperto servizio pubblico, e dal il dott. Rossi Mori, del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto Tecnologie Biomediche (ITB).
Un primo importantissimo passo dunque verso la realizzazione di quello strumento conoscitivo, il Registro Tumori, che ‘misurerà’ nel tempo e in quella specifica area geografica, i dati di insorgenza, di prevalenza ed incidenza di tutte le patologie neoplastiche, con numeri che secondo i dati fin qui acquisiti dai vari organismi regionali, vedono Civitavecchia ed il suo hinterland tra i primi posti per diffusione non solo nel Lazio ma in tutta Italia.