La protesta della Cgil riempie le strade di Roma

391
La protesta della CGIL riempie le strade di Roma
Straordinaria la partecipazione alla manifestazione provinciale di Roma conclusa
dall’intervento della Segretaria Generale della CGIL, Susanna Camusso.
Tante migliaia di lavoratori, pensionati, giovani e donne, hanno sfilato da Piazza
Bocca della Verità fino a Piazza Farnese malgrado la pioggia intensa.
Centinaia di persone hanno manifestato dietro lo striscione della CdLT CGIL “Roma
Nord Civitavecchia”, arrivate all’appuntamento anche con molti pullman partiti da
Civitavecchia, Bracciano e Fiano.
Susanna Camusso ha sottolineato come la mobilitazione della CGIL proseguirà,
anche attraverso il ricorso allo sciopero generale nazionale, se il Governo non
assumerà una linea diversa sui temi legati ai diritti del lavoro, alla precarietà, agli
ammortizzatori sociali, alle pensioni, all’equità sociale, alla crescita e allo sviluppo.
Anche nel nostro territorio, particolarmente colpito dalla crisi in atto – in termini di
perdita di posti di lavoro, disoccupazione dilagante, peggioramento delle condizione
delle persone e delle famiglie – la CdLT CGIL “Roma Nord Civitavecchia”
continuerà a sviluppare una costante iniziativa per difendere i diritti di lavoratori,
pensionati, ceti sociali deboli e per costruire un futuro migliore per i giovani.
cgiCIVITAVECCHIA -Straordinaria la partecipazione alla manifestazione provinciale di Roma conclusa dall’intervento della Segretaria Generale della CGIL, Susanna Camusso.
Tante migliaia di lavoratori, pensionati, giovani e donne, hanno sfilato da Piazza Bocca della Verità fino a Piazza Farnese malgrado la pioggia intensa.
Centinaia di persone hanno manifestato dietro lo striscione della CdLT CGIL “Roma Nord Civitavecchia”, arrivate all’appuntamento anche con molti pullman partiti da Civitavecchia, Bracciano e Fiano.
Susanna Camusso ha sottolineato come la mobilitazione della CGIL proseguirà, anche attraverso il ricorso allo sciopero generale nazionale, “se il Governo non assumerà una linea diversa sui temi legati ai diritti del lavoro, alla precarietà, agli ammortizzatori sociali, alle pensioni, all’equità sociale, alla crescita e allo sviluppo”.
“Anche nel nostro territorio – afferma il segretario locale Cesare Caiazza – particolarmente colpito dalla crisi in atto – in termini di perdita di posti di lavoro, disoccupazione dilagante, peggioramento delle condizione delle persone e delle famiglie – la CdLT CGIL “Roma Nord Civitavecchia” continuerà a sviluppare una costante iniziativa per difendere i diritti di lavoratori, pensionati, ceti sociali deboli e per costruire un futuro migliore per i giovani”.