Gruppo consiliare M5S: “Civitavecchia minacciata da un maxi impianto di biomentano”

13

Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo consiliare M5S:

Un maxi impianto di biometano a Civitavecchia, presso la zona industriale, le cui dimensioni sono atte a soddisfare i bisogni di una grande metropoli come Roma e non un piccolo comune come Civitavecchia.
E come al solito, dal Sindaco che gioca a fare il senatore e dalla Giunta delle revoche, non una parola sull’argomento.
Denunciamo con forza alla cittadinanza che ha avviato il suo iter autorizzativo, su proposta di un’azienda privata, presso la Regione Lazio questo maxi impianto di biometano che potrà smaltire circa 100.000 tonnellate l’anno di rifiuti organici, quando Civitavecchia e i Comuni del comprensorio non arrivano a produrne neanche 10.000 l’anno.
Con questa nuova industria insalubre Civitavecchia avrebbe un’altra fonte di inquinamento a cui ci sarebbe da aggiungere l’enorme afflusso di veicoli che andrebbe in direzione zona industriale per “dare da mangiare” a questo maxi impianto.
Troppi gli interrogativi senza risposta: perchè un impianto di così grandi dimensioni? In quale discarica andranno i residui? Quanti camion arriveranno nella nostra città?
Oggi abbiamo chiesto spiegazioni in commissione consiliare, ma nessuno dei presenti della maggioranza ha saputo spiegare alcunchè di questo progetto.
Chiediamo con forza al Sindaco e alla regione di fare il possibile e anche di più per impedire la realizzazione di questo scellerato progetto di cui la nostra città non ha assolutamente bisogno.”

Gruppo consiliare M5S