“Chissà”

184

Da Pasquino dell’Ottimo Consiglio un nuovo sonetto dal titolo “Chissà”

Chissà se in tempi manco assai lontani
Ne sta città ritroveremo er mare
Er mare azzurro e l’acque sempre chiare
Come ce le raccontano l’anziani

Chissà se un giorno rivedremo er cielo
Er cielo chiaro, stellato le sere,
Senza avé er fumo de le ciminiere
Che la vista ce copre come un telo.

Chissà se tornerà l’aria pulita
L’arietta che ce dice la canzone
Che te farà sta qui tutta la vita

Cor pesce fresco e le regazze bone.
Chissà se cureremo sta ferita
E cor tempo ce sparirà er magone.

Pasquino dell’OC