Salute e bellezza. Aromi, fango e alghe contro lo stress

808

algoterapiaNel corso dei secoli l’uomo ha utilizzato la natura e si è servito dei suoi elementi essenziali: aria, acqua, terra e fuoco; essendo parte del mondo naturale, ha quindi imparato a utilizzarli a proprio benificio. Il fuoco e l’aria come fonti di energia, la terra come generatrice di vita, l’acqua come elemento purificatore. Così, per approfittare delle proprietà curative dell’acqua si crearono le Spa, spazi di benessere, salute e bellezza dove l’acqua fosse capace di trasportare il corpo, la mente e l’anima oltre i confini del relax e del piacere, attraverso trattamenti estetici mirati. L’aroma terapia per esempio è in grado di equilibrare il nostro corpo, tonificare i muscoli e idratare ammorbidire la pelle, mentre i suoi colori ed i suoi aromi possono trasportarci in un mondo immaginario dove sogni e desideri prendono vita, sopratutto se abbinata al massaggio aromaterapico. Non dobbiamo interpretare la parola aromaterapia come forma di metodica che agisce esclusivamente attraverso la stimolazione dell’olfatto o le emozioni, ma si tratta di un concetto molto più articolato. Ogni olio essenziale possiede una combinazione individuale di componenti che interagiscono con la chimica del corpo in maniera diretta e stimolano diversi organi e sistemi come un “tutto”. Gli olii essenziali agiscono in due modi differenti: fisiologico relazionato con la fitoterapia, in quanto produce effetti sull’organismo in modo diretto per via transepidermica; psicologico in quanto il messaggio olfattivo arriva al cervello il quale invia ordini al resto del corpo, originando una sensazione di benessere. Questo tipo di trattamento ha come funzione principale il rilassamento ed il recupero dell’equilibrio attraverso la rimineralizzazione della pelle, approfittando del piacere di un trattamento naturale. I fanghi organici invece sono tra i rimedi più antichi della natura. Estratti dai fondali dei laghi d’acqua fredda, sono importanti grazie alle loro molteplici proprietà, come per esempio una elevata plasticità e aderenza, o l’alta capacità di trattenere l’acqua e la loro azione battericida. Possiedono un’alta concentrazione di acidi umici, sostanze organiche solubili e clorofilla che contribuiscono a rendere i suoi effetti più benefici rispetto ad altre argille con minor contenuto di materia organica. Le applicazioni degli elementi marini sono invece ideali per rimineralizzare il corpo e restituirgli tutti i principi nutritivi, oltre alle sostanze che perdiamo durante le attività quotidiane e che possono provocare stanchezza e altri tipi di disturbi. L’acqua del mare e il plasma sanguinio presentano alcune similitudini, il che fa sì che una parte degli elementi nutritivi marini penetrino attraverso i pori della pelle; sciolti nell’acqua del mare possiamo trovare le alghe, organismi uni o pluricellulari classificabili in quattro grandi gruppi: alghe azzurre, verdi, marroni e rosse, che offriranno alla nostra pelle la loro ricchezza di oligoelementi e minerali. Le alghe sono utilizzate nei trattamenti per cellulite ed edemi in soggetti che hanno un buon funzionamento della tiroide; al contrario i fanghi di lago  abbinati al massaggio arometerapico fanno sì che si ottenga un trattamento completo che agisce su più fronti mirato al benessere totale. Per un buon risultato si consiglia come minimo una sessione a settimana, per 6 o 7 settimane consecutive e ogni trattamento avrà la durata di 60 minuti.

Dott.ssa Daniela Regina