Tarquinia ospiterà le semifinali delle Olimpiadi della Cultura e del Talento

33

TARQUINIA – Il Comune di Tarquinia si aggiudica il bando per ospitare la XII edizione delle Olimpiadi della Cultura e del Talento, concorso culturale di carattere nazionale che vede coinvolte le scuole secondarie di secondo grado presentato ieri mattina presso la Camera dei Deputati.

Nel corso delle varie edizioni l’evento ha raggiunto una dimensione di grande rilievo e prestigio, ricevendo inoltre importantissimi patrocini, tra i quali: Rappresentanza italiana della Commissione Europea, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Camera dei Deputati, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Politiche Giovanili, Ministro per l’Integrazione, Regione Lazio, Regione Lombardia, Regione Veneto, Regione Calabria, Regione Sicilia e Regione Molise, ai quali si sono aggiunti come partner istituzionali Marina Militare e Guardia Costiera.

Dopo l’annullamento della scorsa edizione a causa della pandemia, gli organizzatori si dicono ottimisti per lo svolgimento dell’evento, che vedrà migliaia di studenti confrontarsi su prove multidisciplinari; il tutto nel rispetto delle più recenti normative.

L’Amministrazione comunale, nell’avere tra le sue priorità la crescita sociale e culturale della Città, vede dunque nelle “Olimpiadi della cultura e del talento” un importante momento di valorizzazione del nostro territorio ed esprime pertanto soddisfazione per essersi aggiudicata il bando, che consentirà a Tarquinia di ospitare le semifinali di questa importante manifestazione

“Ospitare qui le Olimpiadi della Cultura è per Tarquinia una bellissima occasione non solo di crescita culturale ma anche di promozione del territorio e sviluppo locale. Migliaia di studenti scopriranno tutto quello che questa città ha da offrire e potranno ammirare le bellezze di questo territorio. Durante il soggiorno, che avverrà nel mese di aprile 2021, gli studenti avranno modo di conoscere da vicino il patrimonio storico-culturale e le bellezze naturali dell’intera Tuscia” dichiara il Sindaco Alessandro Giulivi.