“Santoriello non prenda decisioni sulla tassa sui croceristi”

0
531

CIVITAVECCHIA – “Invitiamo il commissario straordinario del Comune, Ferdinando Santoriello, a non prendere decisioni sulla tassa sui croceristi e quella per l’ingresso dei bus turistici. Si tratterebbe, infatti, di un atto prettamente politico e, quindi, assolutamente inopportuno da prendere da parte di un commissario di governo”.

Il candidato sindaco di Forza Italia, Andrea D’Angelo, invita Santoriello a non compiere un passo che “potrebbe avere gravissime ripercussioni sulla cittadinanza e in particolare sui commercianti e sui flussi turistici di Civitavecchia, nonché sulla competitività dello scalo marittimo”.  Aggiunge D’Angelo: “non sappiamo perché il commissario voglia accelerare su un tema così delicato e che sta dividendo i principali schieramenti di questa campagna elettorale. L’unico soggetto, infatti, che si è espresso favorevolmente nei confronti dell’imposta è stato il candidato del Partito democratico, Pietro Tidei. Lo invitiamo, quindi, a bloccare tale atto e a consentire alla prossima amministrazione di provvedere, in maniera autonoma e senza vincolo alcuno, alle importantissime decisioni relative al futuro turistico commerciale della ‘Nostra’ città. Non riteniamo che un provvedimento preso a trenta giorni dalle elezioni possa incidere sullo sviluppo economico di Civitavecchia”.  “Ricordiamo, infine e con un briciolo di preoccupazione, che nel 2005 il commissario prefettizio Angelo Di Caprio smise i panni del ‘supplente amministrativo’ per vestire quelli del politico, ratificando la convenzione per il Comune di Civitavecchia – conclude Andrea D’Angelo – che dovette cedere la gestione dell’acqua ad Acea-Ato2 con i risultati che tutti sappiamo e con i frequenti disservizi che colpiscono oggi la città: non vorremmo che Santoriello voglia emulare un suo non illustre predecessore. Tutte le decisioni, che il commissario prenderà in questo mese, saranno da me revocate”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY