“Prepotente richiesta di partecipazione democratica da parte dei cittadini”

737

ANGUILLARA SABAZIA – Si è svolta ieri 14 aprile, un’assemblea pubblica, promossa dalla CGIL “Roma Nord Civitavecchia”, dall’Associazione L’Agone Nuovo e dal Comune di Anguillara, segnata da una straordinaria presenza di lavoratori, pensionati e cittadini, che ha registrato una forte voglia di protagonismo; una richiesta, caratterizzata anche da appunti e da critiche, al Sindacato e a tutti i Sindaci del comprensorio Sabatino presenti, affinché strutturalmente si definiscano luoghi di confronto e di discussione nei quali i lavoratori e i cittadini possano contare nelle scelte e nelle decisioni che riguardano il presente e il futuro del territorio.

Nel corso dell’iniziativa sono risultati particolarmente interessanti gli interventi dei Sindaci (che hanno posto, nei confronti delle istituzioni sovraordinate, l’esigenza di non essere lasciati soli ad affrontare una difficile stagione di crisi e di vera e propria emergenza sociale) del direttore generale della ASL F (che ha sottolineato le problematicità connesse al funzionamento del sistema sanitario, avanzando proposte ed assumendo impegni) e le conclusioni del S.G. della CGIL Roma e Lazio, Claudio Di Berardino (che ha fatto appello alla necessità di condividere percorsi di concertazione tra istituzioni, parti sociali, movimenti, associazioni e società civile). In ragione di improrogabili sopraggiunti impegni istituzionali non è stata possibile la, prevista, partecipazione del Vice Presidente della Regione Lazio. L’assemblea, comunque, ha condiviso la proposta avanzata dalla CGIL e dall’Associazione L’Agone Nuovo, di avanzare una specifica richiesta al Presidente, Zingaretti, agli assessorati competenti, alla cabina di regia sul sistema sanitario regionale, affinché vengano convocati specifici momenti di confronto – coinvolgendo le amministrazioni del territorio e le organizzazioni di rappresentanza – sul futuro dell’Ospedale di Bracciano e sui temi che interessano la gestione integrata dei rifiuti ed il futuro della discarica di Cupinoro, dopo la disposizione di chiusura della stessa. La CGIL, inoltre, si è impegnata a condividere con CISL e UIL territoriali una richiesta finalizzata alla costituzione di un Tavolo Territoriale Permanente, con tutti i Sindaci del comprensorio Sabatino, sui temi del lavoro, dello sviluppo, dell’ambiente, della salute, dell’equità sociale e del welfare. L’iniziativa di ieri, a giudizio dei promotori, in ragione anche del grande interesse ed attenzione registrati, deve essere considerata un punto di partenza per avviare una nuova stagione nella quale si affermi, nel territorio, un costante e costruttivo confronto capace di coinvolgere e rendere davvero protagonisti i lavoratori, i pensionati e tutti i cittadini.