“Palla Ovale”. A tu per tu con il Direttore Tecnico Andrea Gargiullo

125

CIVITAVECCHIA – Intervista ad uno dei personaggi di spicco del CRC. Questa volta tocca ad Andrea Gargiullo, attualmente Direttore Tecnico del Rugby Civitavecchia. Il suo è un curriculum importante con riferimento alla palla ovale. E’ stato infatti giocatore dalla stagione 1999 alla 2005, ricoprendo i ruoli di terza linea, pilone e tallonatore in serie C e serie B. Ha iniziato ad allenare dal primo anno del CRC con le Under, collaborando come allenatore in seconda per la Seniores. Ha allenato in franchigia Civitavecchia/Villa Pamphili per l’Under 16. E’ stato anche Coach Under 14 Regionale Lazio e Under 16 fiammeoro/crc nella passata stagione.

Allora Andrea, questa stagione sportiva 2020-2021 ricopri il ruolo di Direttore Tecnico del Rugby Civitavecchia, un incarico importante e delicato in relazione al fatto che c’è stato un fine stagione difficile ed un inizio ancora più complicato. Cosa puoi dirci in proposito?

“Sono già stato direttore tecnico, sono contento di poter dare il mio contributo. E’ un compito importante. Metterò tutto il mio impegno per creare un gruppo di tecnici adeguato al momento. Viviamo ancora alla giornata a causa del covid. Cercheremo di ripartire ancora più forti di prima, con più grinta e voglia”.

Sei stato giocatore, sei allenatore di provata esperienza ed ora ricopri un compito importante in seno al Rugby Civitavecchia Direttore Tecnico. In quale modo pensi di agire e quali saranno i tuoi compiti, secondo la tendenza di stile del Rugby Civitavecchia?

“Sono uno dei tanti componenti che ha reso il gruppo compatto e omogeneo. Ho iniziato in tarda età però mi sono subito appassionato a questo sport. Dobbiamo creare un gruppo efficace e coeso, in modo da remare nella stessa direzione”.

Il Rugby Civitavecchia, in particolare nella stagione 2020-2021 si muove moltissimo sul sociale, per esempio iscrizione gratis a tutti gli atleti; è solo pubblicità o si vuole dare la possibilità a tutti, anche a chi non ha la possibilità economica, di divertirsi a giocare a Rugby? 

“Per una società è un impegno gravoso a livello economico, ma sotto il profilo sociale mi sembra giusto che il nostro presidente D’Angelo abbia fatto questa scelta. In questo momento è un’iniziativa veramente importante”.

Cosa chiederai agli allenatori delle giovanili, hai già dei focus group in mente?

“Abbiamo già elaborato un piano di lavoro, ho individuato i tecnici delle varie Under. Stiamo già facendo dei confronti con i vari allenatori”.

Alcune Underinizieranno a breve, altre ben presto gli allenamenti, come saranno e cosa farete per far sì che tutto proceda nel migliore dei modi?

“Ci sono già delle linee guida. Abbiamo dei modus operando per poter entrare e uscire dall’impianto e di poter fare gli allenamenti. Dobbiamo stabilire ancora orari e ingressi. Date di inizio? Per il settore da Under 6 fino alla 14 il 7 settembre, la Under 16 invece si partirà da lunedì 24, invece per la seniores e Under 18 il primo settembre”.