Raccolta straordinaria del sangue mercoledì 18 marzo

414

CIVITAVECCHIA – Per contribuire a far fronte all’Emergenza sangue che sta interessando la Regione Lazio e tutta l’Italia, la Croce Rossa Italiana in collaborazione con il Comune e la Protezione Civile di Civitavecchia ha organizzato una raccolta sangue straordinaria a Civitavecchia.

La raccolta è prevista Mercoledì 18 Marzo dalle 8.00 alle 13.00. L’autoemoteca della Croce Rossa sarà posizionata nel piazzale del Centro Polifunzionale della Protezione Civile di Civitavecchia, ex Fiumaretta in via Tarquinia 30.

Le donazioni saranno effettuate su appuntamento per evitare assembramenti, per la sicurezza di donatori ed operatori. Per prenotare telefonare al 0766 23163 negli orari 10,00-13,00 e 16,00-18,00.

Sono invitati a donare tutti i cittadini che sono in possesso dei requisiti: età compresa tra 18 e 65 anni, in buona salute, con peso non inferiore a 50 kg. Può donare anche chi non lo ha mai fatto prima.

Non possono donare: donne in gravidanza ed in allattamento (devono essere trascorsi almeno 6 mesi) o durante il ciclo mestruale, persone con patologie croniche (diabete, problemi cardiovascolari, neoplasie), persone che fanno uso di droghe ed alcool, persone con allergie gravi o crisi allergiche in corso, persone con febbre, mal di gola o raffreddore in corso, chi fa uso di antidepressivi o farmaci beta bloccanti (anti ipertensivi). Non può donare chi nei 6 mesi precedenti ha viaggiato in zone tropicali e zone endemiche per Malaria o negli ultimi 28 giorni ha viaggiato in zone endemiche per Zica Virus e West Nile Virus.

Non può inoltre donare chi nei 4 mesi precedenti al giorno della donazione: ha fatto tatuaggi, piercing o agopuntura, si è sottoposto a interventi chirurgici maggiori o ad endoscopie, ha ricevuto trasfusioni di sangue o emoderivati, ha avuto rapporti sessuali a rischio (occasionali non protetti o con partner positivi per Hiv, Epatite B o Epatite C).

Per quanto riguarda l’assunzione di farmaci, prima della donazione devono essere trascorsi almeno: 4 giorni dall’uso di antistaminici, 15 giorni dall’utilizzo di antibiotici, 20 giorni per i cortisonici, 7 giorni dall’uso di antiinfiammatori. Infine devono essere trascorse almeno 48 ore da cure odontoiatriche come l’igiene dentale e 7 giorni da cure come l’estrazione dentaria o devitalizzazione.

In questo periodo di emergenza COVID-19, chiunque pensa di essere stato esposto al virus deve aspettare almeno 2 settimane prima di donare il sangue, è fondamentale avvertire il medico dei propri spostamenti sul territorio italiano e all’estero ed avvertirlo in caso di tosse o sintomi respiratori recenti, anche se i sintomi si sono risolti.  Nel caso in cui si presentassero tosse o sintomi respiratori nei giorni successivi alla donazione, invitiamo i donatori ad avvertire il medico.

La mattina della donazione è possibile fare una leggera colazione (tè, caffè, succhi di frutta, 1-2 fette biscottate), è assolutamente vietata l’assunzione di latticini e derivati. Prima della donazione sarà effettuata una visita medica per confermare l’idoneità alla donazione di sangue.