Tidei propone al Ministro Balduzzi la sperimentazione nazionale dell’UOS di Analisi Fisica

158

aslCIVITAVECCHIA – L’UOS Sperimentale di Analisi Fisica avviata nella Asl Civitavecchia funziona e potrebbe fare da apripista per una sperimentazione nazionale. Ne è convinto l’On. Pietro Tidei che ha scritto una interrogazione al Ministro della Salute Renato Balduzzi per sottoporre alla sua attenzione la questione.
Tidei fa presente come questa Unità Operativa già sperimentata a Civitavecchia “ottiene risultati entusiasmanti nella risoluzione definitiva del dolore nella patologia muscolo-scheletrica, che, per la sua diffusione, sappiamo è la prima causa di spesa del Ssn, ed anche per l’Inps, perché è la causa più frequente di assenza dal lavoro per malattia”.
“I risultati – prosegue il Deputato del Pd – sono di tale rilevanza che tale reparto ha una mobilità attiva che supera il 70%, ed addirittura una mobilità interregionale del 20%; con questa terapia, unicamente fisica, senza ricorrere a farmaci né ad interventi operatori, quindi praticamente senza costi per il SSN, si ottiene la risoluzione completa, e quindi definitiva, del dolore da ernia e protrusione del disco intervertebrale; ed infatti la maggior parte dei pazienti che accedono al servizio sono plurioperati, che non avendo ottenuto risultati, neanche con più di un intervento operatorio, guariscono invece con tale tecnica”.
Per questi motivi Tidei chiede al Ministro Balduzzi “se non ritenga opportuno inviare alla Asl RmF di Civitavecchia una ispezione ministeriale che accerti se tali circostanze corrispondono al vero, e, se tale tecnica di cura può essere vantaggiosa per i pazienti e per le finanze dello stato, iniziare una sperimentazione clinica sotto il Suo autorevole controllo”.