Marta Grande: “Primo passo verso la Zona Economica Esclusiva”

45

ROMA – Ieri alla Camera dei Deputati è stato approvato all’unanimità il primo passaggio verso l’istituzione della Zona Economica Esclusiva oltre il limite esterno del mare territoriale italiano. Il nostro paese è uno dei pochi nell’area del Mediterraneo a non aver ancora istituito la ZEE dalla firma della convenzione del 1994. L’iter proseguirà ora al Senato dove ci si attende una celere approvazione.

“La ZEE, ovvero l’area di mare che si estende per 200 miglia nautiche oltre il limite esterno del mare territoriale – afferma Marta Grande, deputata del Movimento cinque stelle – permette allo Stato di esercitare il diritto sovrano di sfruttamento esclusivo delle risorse naturali e l’installazione di strutture artificiali per la tutela ambientale e la ricerca scientifica. Dopo 26 anni dalla Convenzione sul diritto del mare di Montego Bay l’Italia avrà un ulteriore mezzo per sostenere la Blue Economy e tutto l’indotto economico delle nostre comunità costiere. Sono particolarmente fiera che questo provvedimento sia stato promosso dal Movimento cinque stelle, l’impegno del gruppo in commissione esteri è stato fondamentale per approvare questo testo.”