Hcs, incontro tra Commissario e sindacati per scongiurare la privatizzazione

277

Civitavecchia – Ieri pomeriggio nella riunione tra OO.SS. e Commissario Straordinario coerentemente con le intese già raggiunte in data 24 aprile e 15 maggio sono stati ulteriori passi in direzione di una soluzione capace di impedire la privatizzazione dei servizi e salvaguardare l’occupazione attraverso il passaggio di tutti i lavoratori in Civitavecchia Infrastrutture.

E’ quanto dichiarato in una nota congiunta da CGIL CISL UIL USB UGL CISAL Civitavecchia, confederali e delle categorie.

Nella suddetta nota si riporta che nel corso della riunione il Commissario ha evidenziato la presenza di consistenti “esuberi” tra amministrativi e tecnici con livelli alti.

Queste OO.SS. hanno ribadito, dal canto loro, ferma restando la necessità di ragionare dettagliatamente su una pianta organica con mappature e competenze in ogni settore, che sono possibili soluzioni atte ad evitare la riduzione di personale se si ricorre o a tutti gli strumenti normativi esistenti e procendendo con tempestivi accordi da sottoscrivere presso l’assessorato al lavoro della Regione Lazio.

Infine nel comunicato è stato sottolineato come l’obiettivo delle OO.SS.  continui ad essere quello di costruire soluzioni improntate all’equità, alla riduzione dei costi, al miglioramento e all’efficienza dei servizi. Soluzioni che, dettagliatamente, saranno sottoposte all’approvazione dei lavoratori.