Inceneritore, Magliani: “Continueremo ad esprimere contrarietà ad ogni livello”

0
143

CIVITAVECCHIA – Si è svolto in Regione Lazio l’incontro tra l’assessore all’Ambiente Valeriani, i consiglieri regionali del territorio e le Amministrazioni comunali più direttamente coinvolte dal progetto dell’inceneritore.

Per il Comune di Civitavecchia era presente l’Assessore Manuel Magliani, che dichiara: “L’incontro è stato utile, perché è servito per avere dall’assessore le garanzie sul fatto che non vi sono progetti di inceneritori all’interno del Piano rifiuti. E visto che il documento sarà presto portato in Consiglio regionale, ringrazio i consiglieri Blasi, De Paolis, Minnucci, Panunzi, Porrello, Tidei per l’attenzione che stanno ponendo alle richieste dei nostri Comuni. Assieme al Sindaco di Tarquinia Alessandro Giulivi e a quello di Allumiere Antonio Pasquini, siamo tornati ad esprimere la netta contrarietà del territorio, che sarà ribadita anche in occasione della conferenza dei servizi che la Regione Lazio, a detta dell’assessore Valeriani, dovrà comunque aprire. I nostri Comuni stanno andando con forza verso processi di massimo recupero possibile, in quello stesso principio dell’autosufficienza dei territori che pare essere alla base del Piano rifiuti. La termovalorizzazione si pone invece fuori da ogni perimetro, anche perché gli impianti hanno bisogno di cicli trentennali per l’ammortamento degli investimenti, mentre invece nel 2030 saranno definitivamente superati dalla normativa. Manterremo comunque alta l’attenzione, partecipando alla procedura richiesta dalla società, cui riteniamo, peraltro che debba essere ammesso anche il Comune di Allumiere, sollevando ogni tipo di eccezione e contestazione utile a contrastare il progetto”, conclude Magliani.

Netta anche la presa di posizione dei Consiglieri regionali del territorio presenti all’incontro, Silvia Blasi, Devid Porrello, Gino De Paolis, Marietta Tidei, Enrico Panunzi e Emiliano Minnucci, i quali hanno successivamente diramato una nota stampa congiunta: “L’assessore Valeriani, riprendendo i contenuti del Piano Rifiuti già adottato, ha dichiarato la precisa volontà della Giunta regionale di abbandonare il ricorso all’incenerimento dei rifiuti per indirizzare la gestione verso un’economia di tipo circolare. Nello specifico della procedura in essere per l’impianto di Tarquinia, ciò si concretizzerà con contrarietà alla realizzazione dell’inceneritore in sede di conferenza di servizi che trova fondamento proprio nel Piano Rifiuti regionale, strumento deputato a definire il fabbisogno impiantistico per lo smaltimento dei rifiuti, attualmente sottoposto a procedura di Vas che dovrebbe concludersi nei prossimi giorni così da essere trasmesso in Consiglio Regionale nelle prossime settimane per la sua definitiva approvazione. L’impegno dei consiglieri presenti all’incontro è stato quello di esprimere la netta contrarietà in sede di Consiglio attraverso la presentazione di un ordine del giorno che verrà discusso nella prossima seduta fissata per mercoledì 20 nell’ambito della discussione sul tema dei rifiuti. Inoltre, nelle more dell’approvazione del Piano che richiederà comunque alcuni mesi, prenderemo in considerazione l’opportunità di presentare un intervento legislativo che sospenda tutti gli iter amministrativi per la realizzazione di nuovi impianti di incenerimento di rifiuti. Consapevoli della gravità della minaccia di un ulteriore impianto ad alto impatto per l’ambiente e la salute della popolazione del comprensorio e condividendo appieno la preoccupazione manifestata dai sindaci e dai comitati, manterremo alta l’attenzione su questa procedura amministrativa come per le altre che incombono sul nostro territorio”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY