Gruppo M5S: “L’autospurgo nuovo in officina e il comune affida 35mila euro per la pulizia delle caditoie”

166

CIVITAVECCHIA – “L’autospurgo nuovo del comune giace in officina da oltre 20 giorni e lo stesso comune affida 35mila euro di lavori per la pulizia delle caditoie”. A denunciarlo è il Gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle, rendendo pubblico quanto pubblicato oggi sull’albo pretorio del Comune.

“Sicuramente ora l’amministrazione Tedesco accamperà scuse come mancano gli operai capaci di usare il mezzo – commentano dal Gruppo 5 Stelle – quelli che ci sono non hanno la patente speciale e chissà cos’altro, ma una cosa è certa: l’autospurgo doveva arrivare già diversi mesi fa perché previsto tra le opere di compensazione che Enel doveva fare per l’esercizio della centrale a carbone e l’amministrazione Tedesco aveva tutto il tempo per formare personale interno o al più assumere una figura adeguata. Operazione che poteva fare temporaneamente anche oggi assumendo ad esempio un autista interinale, magari civitavecchiese, al posto dell’ennesimo appalto a una ditta esterna, nonostante qualcuno della maggioranza diceva che avrebbero fatto lavorare i civitavecchiesi. Con 35mila euro un interinale avrebbe pulito caditoie per almeno un anno e il comune avrebbe fornito lavoro, usando i propri mezzi. L’amministrazione del fare si dimostra ogni giorno di più incapace di fare… bene”.