FdI: “Al fianco dei civitavecchiesi danneggiati dalla questione usi civici”

333

CIVITAVECCHIA – Riteniamo inaccettabile che centinaia di immobili a Civitavecchia non possano essere nè acquistati nè venduti a causa della situazione di impasse venutasi a creare sulla questione usi civici, in seguito alla approvazione della determinazione regionale del Lazio AO7844 del 2013, durante l’Amministrazione di centrosinistra di Nicola Zingaretti.

Si tratta di una situazione assurda che danneggia gravemente centinaia di nostri concittadini, con moltissimi rogiti bloccati da una situazione di assoluta incertezza e tanti cittadini costretti a sborsare somme importanti, per pagare un balzello, quello degli usi civici, che, a Civitavecchia in particolare, alla luce della situazione venutasi a creare dopo la sentenza del Commissario del 1990, vede danneggiate decine e decine di famiglie in perfetta buona fede.

Abbiamo apprezzato, a tal riguardo, l’iniziativa, promossa da un comitato spontaneo di alcuni cittadini, mossi da senso civico o direttamente interessati da questo grave problema, di proporre una petizione popolare indirizzata al presidente della Regione Lazio ed al Commissariato regionale per gli Usi Civici.

Il circolo territoriale di Civitavecchia “Giorgio Almirante” ha deciso, pertanto, di aderire a questa iniziativa e di supportare il comitato nella raccolta delle firme: i cittadini di Civitavecchia potranno, pertanto, sottoscrivere da domani la petizione anche presso la sede del circolo in via Carducci n.30 a Civitavecchia (rione San Giovanni) o chiedere informazioni rivolgendosi al circolo anche tramite posta elettronica all’indirizzo fdi-giorgioalmirante@libero.it oppure tramite la pagina Facebook Fratelli d’Italia Civitavecchia Circolo Giorgio Almirante.

L’impegno di Fratelli d’Italia su questo tema non si esaurisce con l’adesione alla petizione: come nostra consuetudine coinvolgeremo i consiglieri regionali ed i parlamentari di Fratelli d’Italia, che hanno già dimostrato, di recente, di essere molto vicini alla nostra Città e di difendere, in ogni sede istituzionale, gli interessi ed i diritti dei Civitavecchiesi. Infatti, per una definitiva soluzione del problema, anche alla luce delle recenti sentenze (da ultimo della Corte Costituzionale il 31 maggio 2018), riteniamo opportuno, anzi, necessario, oltre all’immediato ritiro della determinazione regionale del Lazio del 2013, anche un forte e chiaro intervento legislativo in materia. I nostri rappresentanti, ne siamo certi, offriranno un contributo costruttivo e determinante anche su questa materia, pronti a collaborare ed a cercare sinergie anche con esponenti di altri partiti e movimenti, qualora le proposte siano finalizzate al raggiungimento dell’obiettivo di sanare una situazione divenuta insostenibile.

Inoltre, insieme al nostro candidato sindaco Massimiliano Grasso ed agli amici dei partiti e delle liste civiche che compongono la nostra coalizione, già nelle prossime settimane organizzeremo iniziative che vedranno, sul tema degli usi civici, il coinvolgimento e la partecipazione, oltre che dei nostri parlamentari ed esponenti politici di livello nazionale, anche dei massimi esperti in materia, tecnici altamente qualificati (avvocati, architetti, docenti universitari,…) che potranno offrire un contributo determinante per giungere alla soluzione definitiva e soddisfacente del problema, difendendo gli interessi ed i diritti di centinaia di Civitavecchiesi letteralmente intrappolati dalla problematica degli usi civici.

Fratelli d’Italia è e sarà sempre in prima linea in difesa dei cittadini di Civitavecchia.

 

Fratelli d’Italia Civitavecchia – Circolo Giorgio Almirante