Ladispoli. “Amministrazione Grando, un’altra brutta figura su Piazza Almirante”

335

LADISPOLI – I cittadini di Ladispoli e il Comitato “No Piazza Almirante” lo avevano detto dall’inizio: la commissione toponomastica riunitasi in data 27 settembre 2018 in merito all’intitolazione di Piazza Almirante era illegittima.

A sancirlo è la stessa amministrazione comunale che oggi 12 ottobre porterà in commissione affari istituzionali una proposta che va a modificare il Regolamento del Consiglio Comunale, prendendo come pretesto la difformità tra alcune norme di tale Regolamento con quelle dello Statuto comunale. In concreto, questa modifica, andrà ad inserire la commissione toponomastica tra quelle permanenti togliendola di fatto da quelle a carattere speciale, uniformandosi a quanto previsto nell’atto di costituzione delle Commissioni Consigliari Permanenti del luglio 2017.

Naturalmente, fin qui – al netto della figuraccia e dell’incapacità amministrativa dimostrata da Grando e dalla maggioranza che lo sostiene – nulla da eccepire su questa proposta, però su una cosa vogliamo essere chiari: non può esserci nessuna retroattività.

Per tale ragione crediamo sia necessario che prima di procedere alla votazione della modifica in commissione affari istituzionali, tutti gli atti finora prodotti dalla commissione – primo fra tutti quello di Piazza Almirante – vengano annullati e ricomincino da capo l’iter amministrativo.

Oggi in commissione, le forze politiche rappresentate in consiglio e presenti nel Comitato, forniranno altri elementi burocratici che ci portano a credere che la toppa – messa dal Presidente del consiglio comunale – sia più grossa del buco.

Con l’occasione ricordiamo a tutti che la petizione popolare contro Piazza Almirante continua. Prossimo appuntamento sarà domani 13 ottobre nella zona dell’ex campo sportivo di Ladispoli presso l’area verde in via dei Fiordalisi dalle ore 10.00 alle ore 13.30.

 

“Comitato NO piazza Almirante Ladispoli”