L’Ancora: “Una città immersa nel degrado”

0
192

CIVITAVECCHIA – Panchine rotte, camminamenti pedonali impraticabili, strade principali transennate per via di voragini, sporcizia dappertutto. Sono queste le condizioni di degrado in cui versa Civitavecchia tutta. Situazioni denunciate per i residenti da Fabio Chiassarini, segretario del Movimento Civico L’Ancora di Civitavecchia. “L’amministrazione – dice – governa ormai da tempo ma con scarsissimi risultati. È manifesta l’assenza di interventi, neanche la minima manutenzione, neppure un accenno al ripristino di condizioni di marginale efficienza. Nei parchi della città, i nostri figli sono continuamente in pericolo. La speranza è che non si faccia del male qualche bambino/a per la continua ‘negligenza’ del manutenere”. Ma la segnalazione di degrado nella principale città del litorale Nord di Roma non riguarda solo i parchi. “l fondo stradale pubblico – continua Chiassarini – è da ripristinare urgentemente. Siamo ormai in piena estate e le buche sono, con l’incuria, diventate voragini. Cosa dobbiamo fare per evitare di finirci dentro e riportare danni fisici permanenti”.
Per non parlare dell’immondizia e del continuo saccheggio dai secchioni e dai contenitori di raccolta dei vestiti usati. “Manca il controllo del territorio e non passa giorno che non vengano segnalati problemi di questo genere anche al centro storico, dove i poveri croceristi passeggiano tra sporcizia e sciatteria alla ricerca di servizi di accoglienza. Le piazze e le strade periferiche sono diventate pericolose, perché quasi totalmente, invisibili le strisce di attraversamento. E per finire, la mancanza di sfalciatura degli alberi e delle erbacce sulle strade dimostra veramente che il decoro urbano alberga solo nell’immaginario. Abbiamo bisogno di fatti e risposte concrete a questa situazione di profondo degrado, anche del nostro impegno come cittadini”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY