Fine della telenovela: il centrodestra si ricompatta su Ernesto Tedesco

0
266

CIVITAVECCHIA – Il centrodestra alla fine si ricompatta. E lo fa sul nome dell’Avvocato Ernesto Tedesco, Vice Sindaco della Giunta De Sio che nel 2003 approvò la riconversione a carbone di Tvn.

Un esito che ha lasciato senza dubbio sorpresi stante il passo indietro di Enrico Zappacosta da una parte, Massimiliano Grasso (che peraltro aveva già annunciato le primarie civiche insieme a Vittorio Petrelli per il prossimo 24 marzo), i quali da tempo avevano ufficializzato la loro candidatura a sindaco.

E l’epilogo di questa tormentata telenovela non può che suscitare perplessità, quanto meno per gli interrogativi che si aprono rispetto agli accordi, intavolati a livello di segreterie provinciali dei vari partiti di centrodestra, che hanno portato a convergere sul nome di Tedesco, il quale non c’è dubbio che ora parte come favorito nella corsa a sindaco, in considerazione soprattutto dei partiti che la compongono: Lega, Forza Italia, Udc, Fratelli d’Italia e, a quanto pare, come danno per scontato molti rumors, il Polo civico di Mirko Mecozzi, fino a pichi giorni fa iscritto al Partito Democratico.

Tutto normale per una città abituata ormai da tempo a fenomeni politici sempre più stravaganti, come dimostra il comunicato stampa diramato dal coordinamento cittadino di Forza Italia.

“Abbiamo appreso l’evoluzione della situazione politica delle ultime ore – si legge nella nota di FI – con importanti novità: ci preme quindi condividere pubblicamente alcune considerazioni. Innanzitutto, un ringraziamento a Enrico Zappacosta, che si è dimostrato grande uomo, di partito e non solo, visto che con il suo passo indietro ha consentito il coronamento di avere finalmente, dopo anni, il centrodestra unito a Civitavecchia. Il secondo ringraziamento a Massimiliano Grasso che, al di là di qualche polemica e di qualche articolo poco carino, abbiamo sempre considerato una risorsa per l’area moderata in città: ci auguriamo pertanto che sia al nostro fianco nella battaglia dei prossimi anni per il buon governo del territorio, il che sarebbe una prosecuzione naturale dei cinque anni di coraggiosa opposizione svolta in consiglio comunale. Gli obiettivi personali sono legittimi ma l’unità del centrodestra per noi è sacra. E Forza Italia vi ha sempre lavorato. Auspichiamo ora che anche il Polo democratico possa sposare il nostro progetto politico, arricchendolo col suo patrimonio di idee e di consensi. Ma il ringraziamento più grande lo voglio fare ai dirigenti locali di Forza Italia, guidati da una forte responsabilità in una fase in cui hanno subito anche attacchi da una parte di stampa, faziosa e schierata, raggiungendo invece il risultato dell’unità del centrodestra con altri passi indietro, pur di consentire a questa città di avere finalmente una giunta forte, capace di rispondere ai problemi della gente dopo anni di inefficienza. Il tutto lavorando con umiltà, competenza e in silenzio. Grazie a tutti voi”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY