“Breve Osservazione: si stanno cercando i medici”

0
210

CIVITAVECCHIA – “E’ stata inaugurata la struttura, ora si stanno cercando i medici”. Il Gruppo consiiare del Partito Democratico risponde così alle critiche del Vice Sindaco Daniela Lucernoni sulla perdurante mancata attivazione della “Breve Osservazione” al Pronto soccorso dell’ospedale San Paolo a causa della carenza di personale.

“Siamo certi che le considerazioni sulla inaugurazione della Osservazione Breve della signora Lucernoni, candidata alla carica di sindaco alle prossime elezioni amministrative, non sono dettate da considerazioni di tipo elettoralistico ma, nondimeno, più di qualche perplessità sulla sua buona fede la suscitano – affermano i consiglieri Pd Marco Piendibene, Marco Di Gennaro e Rita Stella – Comprendiamo che avendo inaugurato poco o niente in cinque anni di amministrazione non si possa fare altro che criticare chi tanto ha fatto per migliorare, sia strutturalmente che funzionalmente, l’assistenza sanitaria della nostra città. L’ospedale ha cambiato volto sia all’esterno che all’interno; solo chi non vuole vedere non vede i grandi e positivi cambiamenti fatti a testimonianza di un impegno che a partire dal presidente Zingaretti, alla direzione aziendale ed a tutti gli operatori sanitari è stato profuso a tutela dei pazienti e della cittadinanza tutta”.

“L’inaugurazione della struttura dell’Osservazione Breve – proseguono – rientra a pieno titolo nel contesto di questo impegno e bene ha fatto la Direzione aziendale a mostrare ai cittadini quanto di positivo era stato fatto. Costruita la macchina, ed in questo caso una fuoriserie, si è continuato e si continua a cercare i piloti con ogni mezzo a disposizione in una situazione di carenza di medici che, come la Lucernoni dovrebbe sapere, è comune a tutta l’Italia. Se la struttura non fosse stata predisposta ed inaugurata la candidata Lucernoni, così come il consigliere Porrello, avrebbero avuto, allora sì, motivo di criticare perché la responsabilità della costruzione era in carico alla Direzione”.

“Criticare la non avvenuta attivazione le cui cause non dipendono dalla Direzione aziendale e, tanto meno dalla Regione, è pretestuoso e strumentale – concludono i tre consiglieri – Vedere la pagliuzza nell’occhio dell’altro quando a tutti è evidente la trave che si ha nel proprio non è mai conveniente soprattutto da parte di chi, tanto per fare un esempio, mette alle strade toppe che anche il proprio assessore giudica pericolose per l’incolumità dei cittadini. Pur comprendendo le ansie elettorali delle 5 stelle cadenti consigliamo alla signora Lucernoni di trovare altri argomenti per la sua campagna elettorale lasciando da parte la sanità nella quale dimostra, diversamente dai cittadini di Civitavecchia, di non voler vedere quanto di buono si sia fatto”.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY