La Memoria vive allo Stendhal con la “Pietra d’Inciampo”

0
206

CIVITAVECCHIA – Con una bella e toccante cerimonia è stata collocata la Pietra d’Inciampo nell’Auditorium dello Stendhal per ricordare le vittime delle persecuzioni razziali.

Alla presenza degli studenti, dei Dirigenti Scolastici, dell’Assessore Lecis e dei numerosi ospiti convenuti gli studenti dello Stendhal hanno presentato le loro riflessioni e le loro ricerche cartacee, multimediali e artistiche sul tema della Shoah.

“Abbiamo voluto coniugare questa cerimonia con la mostra fotografica ‘Campioni della Memoria’ che ricorda i grandi sportivi vittime delle persecuzioni razziali promossa dal Comune di Scandicci e arrivata in città grazie all’Unione Veterani dello Sport e alla Polisportiva G. Castello” ha spiegato la Dirigente Scolastica Stefania Tinti. L’Istituto Stendhal è uno delle cento Scuole che in tutta Italia hanno avuto l’onore di entrare in questo circuito di monumento diffuso in tutta Europa, ideato e realizzato dall’artista tedesco Gunter Demnig. “Siamo molto orgogliosi per questo riconoscimento. Il nostro Istituto è da sempre impegnato nel mantenere viva la testimonianza storica e la memoria del nostro passato con viaggi, percorsi di studio e approfondimenti”.

La professoressa Silvia Bruni, organizzatrice della giornata e docente di storia ha commentato soddisfatta: “Gli studenti hanno aderito con entusiasmo a questa iniziativa e si sono subito attivati con creatività mettendo a disposizione i loro talenti ‘trasversali’ dal canto alla recitazione, dalle competenze multimediali alla danza. Il risultato è stata una cerimonia molto emozionante e partecipata i cui protagonisti sono stati proprio gli studenti”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY