Enrico Ciancarini confermato presidente della Società Storica Civitavecchiese

0
298

CIVITAVECCHIA – Al termine della presentazione del 25° bollettino edito dalla Società Storica Civitavecchiese, dedicato al “genio universale di Guglielmo Marconi a Civitavecchia”, e svoltasi giovedì 14 dicembre presso la Biblioteca del Centro storico della Capitaneria di Porto al Forte Michelangelo, si è riunito il primo Consiglio Direttivo della associazione, votato dai soci durante l’assemblea elettiva del 2 dicembre scorso.
All’ordine del giorno la nomina del Presidente e delle cariche amministrative, oltre alla attribuzione delle varie deleghe. All’unanimità il Consiglio ha proclamato presidente Enrico Ciancarini, il quale per la quinta volta consecutiva sarà alla guida della associazione. Vicepresidente è stato nominato Daniele Di Giulio, mentre le funzioni di Segretario generale saranno svolte da Dario Bertolo. Inoltre sono state attribuite le varie deleghe operative e in particolare: per l’editoria a Barbara De Paolis, per la parte archeologica a Glauco Stracci, cassiere Luigi De Angelis, per i rapporti con le scuole e l’organizzazione degli eventi associativi a Eleonora Roscioni. Simone Gargiulli si occuperà dei giovani volontari mentre Francesco Cristini si dedicherà alla gestione della Casa della Memoria e all’allestimento di mostre fotografiche e eventi pubblici.
“Naturalmente sono lusingato ed orgoglioso di poter guidare la Società Storica Civitavecchiese per altri quattro anni – commenta Enrico Ciancarini – La recente trasformazione in organizzazione di volontariato riconosciuta dalla Regione Lazio ci spinge ad occuparci ancora di più dei tanti siti archeologici di Civitavecchia da troppi anni abbandonati e non curati. Dopo Aquae Tauri abbiamo intenzione di ripulire e di rendere nuovamente visitabili altre zone archeologiche del nostro territorio ricchissimo di testimonianze del passato. Naturalmente proseguiremo nella attività di ricerca storica e della sua divulgazione attraverso i bollettini e le conferenze aperte a tutti”.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY