Trasporto scolastico, Pd: “Urgono soluzioni efficienti ed efficaci”

0
166

CERVETERI – “Siamo oramai agli sgoccioli ed il nuovo anno scolastico sta per cominciare. A Cerveteri però la data di inizio della scuola, invece di essere un lieto evento, sta diventando causa di preoccupazione ed apprensione per le famiglie”. Con questa premessa il Partito democratico cittadino esprime le proprie preoccupazioni per i numerosi bambini che non sono potuti rientrare nelle iscrizioni alle scuole dell’infanzia e, soprattutto, per l’imminente avvio del servizio di trasporto scolastico.
“E’ trascorso oltre un anno da quando questa amministrazione ha deciso di cambiare tutto – commentano dal Pd – ad oggi, tuttavia, è tutto ancora in alto mare. A parte la necessità di arrivare ad un affidamento provvisorio del servizio per mezzo della procedura negoziata quando c’è stato tutto il tempo per redigere un bando definitivo, ad oggi ancora non è dato sapere se tutti i bambini che ne hanno necessità potranno andare a scuola con lo scuolabus. Il caos regna tra le famiglie a causa di vaghe rassicurazioni ‘istituzionali’ dei soliti comunicati stampa (sempre ad effetto, ma purtroppo vuoti di notizie concrete); assessori spesso irreperibili e che forniscono informazioni tra loro contrastanti. Anche sui social network il Sindaco invita al dialogo ed all’ottimismo, ma a questo punto cercare un utile dialogo sulla questione del trasporto scolastico serve a poco, in particolare ai genitori. Da Piazza Risorgimento l’unica litania che viene ripetuta a tutti è quella che il servizio costava troppo e che era necessario fare tagli per motivi di bilancio; motivi che però fanno sì che molti bambini (che peraltro sono molti più dei 20 che ha reso noto il Sindaco Pascucci) siano esclusi da un servizio erogato regolarmente fino a giugno. Nella giornata di domani, venerdì 11 settembre, dovremmo vedere pubblicati (almeno secondo gli annunci) i percorsi degli scuolabus e soprattutto i ‘punti di raccolta’. Siamo veramente tutti curiosi di vedere quanti e dove saranno questi ‘punti di raccolta’. Saranno tutti luoghi sicuri, oltre che protetti in caso di pioggia? Saranno abbastanza ampi da poter accogliere i bambini ed anche i genitori in attesa, sia in città che in campagna?”.
“Come sappiamo – proseguono i democrat – il trasporto scolastico è un servizio di pubblico interesse e irrinunciabile come sostegno al diritto allo studio soprattutto per un comune dal vasto territorio come Cerveteri, eppure è diventato complicato anche pensare di cambiare casa nello stesso comune se si hanno figli in età scolare visto che si potrebbe essere costretti a dover cambiare scuola ai propri figli. Sinceramente ci auguravamo che mai potesse diventare un problema il servizio di trasporto scolastico per quest’amministrazione, che sembra più attenta ad organizzare altre manifestazioni estive (come l’ecofestival). A nostro avviso, questo problema apre ancora di più gli occhi ai cittadini e fa capire quali siano le priorita’ a cui l’amministrazione Pascucci intende far fronte”.

Immediata tuttavia la replica dell’Amministrazione comunale, per voce del Vice Sindaco Giuseppe Zito: “Il servizio di Trasporto Scolastico avrà inizio il 15 Settembre 2015 partirà, in via sperimentale, rispettando tendenzialmente le stesse linee e fermate dell’anno scolastico 2014/2015. L’Amministrazione ha inoltre disposto l’apertura straordinaria dell’ufficio Pubblica Istruzione per sabato 12 Settembre dalle ore 15 alle ore 18 per dare informazioni e assistenza alle famiglie”.
Il programma di esercizio sarà pubblicato sul sito www.comune.cerveteri.rm.it nel tardo pomeriggio di venerdì 11 Settembre e affisso negli uffici della Pubblica Istruzione, nel Parco della Legnara a Cerveteri.
“Il ritardo nella pubblicazione delle linee – spiega Zito – sono da addebitarsi unicamente al fatto che, ancora oggi, continuano a pervenire decine di domande di iscrizione, nonostante i termini sono rimasti aperti dal 3 Giugno al 31 Luglio. L’esigenza di dover organizzare le linee per tempo ci ha costretto a prendere in considerazione, al momento, solamente le domande pervenute e lavorate fino al 2 settembre 2015. Coloro che non hanno ancora provveduto all’iscrizione possono quindi presentare la domanda attraverso l’Ufficio del Protocollo. Tutte le domande fuori termine saranno lavorate entro una settimana dalla presentazione e sarà cura dell’Ufficio Pubblica Istruzione comunicare la conferma dell’avvenuta iscrizione. Il Servizio sarà attivato entro 7 giorni dall’avvenuta conferma dell’iscrizione. Abbiamo fatto veramente il massimo possibile – conclude – ringrazio le famiglie per la collaborazione e, sopratutto, ringrazio il personale degli Uffici per l’abnegazione che sta dimostrando affinché il servizio possa partire al meglio sin dal primo giorno. Solamente il plesso di Marina di Cerveteri ha anticipato l’apertura a lunedì, gli altri plessi saranno attivi da martedì, così come il servizio scuolabus”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY