“Morosità incolpevole:finalmente varato il decreto attuativo”

321

CIVITAVECCHIA – Dopo mesi di sollecitazioni denunce e proteste, finalmente è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto attuativo del fondo per la morosità incolpevole. Dopo 11 mesi dal varo del decreto legge che ha istituito il fondo per distribuire le risorse alle Regioni e stabilire i criteri di definizione della morosità incolpevole.
I fondi però, ad oggi, equivalgono a vere e proprie elemosine perché parte di questi fondi sono stati destinati per incrementare il Piano Casa.
Di fronte ad una emergenza sociale sempre più drammatica (190.000 sfratti per morosità negli ultimi 3 anni) le Regioni devono ora ripartire le risorse per i Comuni, i quali devono provvedere alla erogazione dei fondi agli aventi diritto. Facendo due conti la conseguenza di questo “decreto farsa” è ce dividendo l’insieme delle risorse per il numero degli sfratti per morosità incolpevole, si arriva ad una media di meno 50 euro all’anno a famiglia.
Resta però importante l’introduzione del concetto di morosità incolpevole rappresenta comunque un buon passo avanti in quanto l’articolo 6 afferma che “ i comuni adottano le misure necessarie per comunicare al Prefetto l’elenco dei soggetti che hanno i requisiti per l’accesso al contributo e per la valutazione di un programma di intervento.
Quindi, al di là della disponibilità dei fondi per i contributi, tutti coloro che rientrano nella definizione di morosi incolpevoli hanno diritto all’intervento prefettizio nella graduatoria delle soluzioni. Si apre dunque, uno spazio di contrattazione con le amministrazioni comunali e gli uffici delle prefetture: nessuno sfratto può essere eseguito nei confronti di soggetti definiti morosi incolpevoli.

Unione Inquilini Civitavecchia