Manifesti elettorali sulla bacheca delle pompe funebri tra accuse e scuse

672

CIVITAVECCHIA – Arriva in mattinata la denuncia di Jenny Crisostomi, esponente del PD di Civitavecchia, dei manifesti comparsi in Via Isonzo apposti sulla bacheca gestita dalle Pompe Funebri D’Andrea Maurizio. Il portavoce PD ci tiene a ribadire che “indipendemente dal colore, dalle diverse opinioni ed idee politiche simili comportamenti da nessuna forza politica in campo devono essere compiuti né devono appunto ripetersi. L’augurio è che gli autori si possano rendere conto dell’errore e che possano scusarsi pubblicamente per il fatto verificatosi”.

Nel pomeriggio Roberto Passerini, come portavoce del comitato di Fratelli d’Italia, risponde alle accuse ed esprime il suo rammarico per i manifesti del recente congresso del partito affissi in spazi non consentiti, in diverse zone della città. La stessa problematica si è evidenziata anche a Santa Marinella. Il portavoce di Fratelli d’Italia ci informa che “purtroppo, in questa occasione, è stato affidato il servizio di affissione a chi operativamente non ha rispettato le indicazioni sui tempi e modalità dello stesso. Chiedo quindi scusa, a nome del partito, per lo spiacevole inconveniente a tutti i cittadini”.