Il M5S prepara un piano di prevenzione e contrasto al Tabagismo

484

LAZIO – Nel convegno organizzato dal M5S Lazio presso il Consiglio Regionale del Lazio su “Tabagismo. Impatto multidimensionale, economia e ambiente”, è venuto alla luce, dati alla mano che, il Lazio è la regione con il più alto numero di fumatori.

“E’ necessario – afferma il consigliere Perilli – mettere in campo tutte le energie per contrastare questa piaga che danneggia la salute, l’ambiente e l’economia regionale, sia attraverso un’opera di informazione nelle scuole che attivando dispositivi normativi specifici. Appuntamenti come questo ci servono per comprendere fenomeni complessi, ringrazio tutti i professori, ricercatori, membri delle associazioni e l’ex ministro Sirchia per averci fornito un quadro completo del problema e per averci suggerito alcune strategie che inseriremo nella nostra proposta di legge per un piano regionale di prevenzione e contrasto a questa gravissima forma di dipendenza, resa negli ultimi decenni come “socialmente accettabile” per colpa degli interessi delle multinazionali”.

Porrello ha invece posto l’accento sulla necessità di considerare i mozziconi come rifiuti tossici: “I dati e le analisi confermano che un mozzicone è un rifiuto tossico per le sostanze chimiche che rilascia nell’ambiente, dovere di questa istituzione è sancirlo per legge e stabilire le modalità più corrette per il suo smaltimento e per contrastare la pessima abitudine di gettare le cicche per strada. Ci sono esperienze di riuso e di riciclo dei materiali che costituiscono il mozzicone che ci segnalano la strada da percorrere, con la volontà di tutti gli altri consiglieri sarà possibile farlo in tempi brevi.”