Fratelli d’Italia “mappa” il degrado in città

599

CIVITAVECCHIA – Sopralluogo del circolo “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia nei punti più degradati della città. L’obiettivo dei tre membri della Commissione Ambiente e Decoro urbano, Paolo Giardini, Daniele Leoni e Roberto Scarmigliati, è stato quello di realizzare una mappatura delle principali criticità, facendosi portavoce dei residenti, successivamente protocollata presso l’Ufficio Ambiente. Sotto la lente di ingrandimento soprattutto la zona di San Liborio.

In particolare i componenti della Commissione hanno riscontrato come sia imprescindibile ed urgente disporre un intervento di manutenzione dei marciapiedi con il taglio dell’erba e potatura delle piante in via di Nuova di san Liborio, via san Liborio, via G.B. Labat, via C. Fontana e via F. Navone. Inoltre, i rappresentanti del circolo hanno richiesto un tempestivo intervento di pulizia del parco di San Liborio prospiciente in via G. Cerruti e in via D. Castelli, che versa in condizioni di inaccettabile sporcizia e incuria.

“Nel pomeriggio di ieri, martedì 3 giugno – informa una nota del circolo – Scarmigliati e Giardini sono stati ricevuti dal Presidente del CdA di Csp dott. Francesco de Leva, che ha accolto con spirito costruttivo le segnalazioni, impegnandosi ad intervenire con la massima tempestività per risolvere le problematiche del quartiere San Liborio evidenziate: esprimiamo apprezzamento per la disponibilità ed attenzione dimostrata dal dott. de Leva ed auspichiamo che, nei prossimi giorni alle parole seguano i fatti, perché gli abitanti di San Liborio non possono certamente tollerare ulteriori ritardi negli interventi di sfalcio e pulizia richiesti”.

I componenti della commissione continueranno a monitorare l’andamento dei lavori a San Liborio, pronti a proporre successivi interventi anche nei quartieri di Campo dell’Oro, del Quartiere De Sanctis e dell’area di Largo Marco Galli, “dove si evidenziano ulteriori e gravi situazioni di incuria e degrado, segnalate durante il colloquio con l’amministratore della Csp”.

“Siamo convinti – conclude la nota – che attraverso una collaborazione tra chi, come noi, si fa portavoce delle istanze dei cittadini e gli uffici ed enti preposti possano scaturire risultati positivi per Civitavecchia: questo è lo scopo che il nostro circolo persegue, perché per noi l’impegno politico è un impegno per la nostra comunità. Le polemiche strumentali le lasciamo volentieri ad altri”.