De Paolis: “Bene mozione che punta agli aiuti europei per riconversione post carbone”

126

CIVITAVECCHIA – “La tanto auspicata uscita dal carbone è ormai certa e fissata per il 2025, dopo anni di battaglie per difendere i territori da centrali altamente inquinanti. A dirlo è l’Europa e noi non possiamo che ritenere questo appuntamento fondamentale, continuando a rivendicare l’esigenza di voltare finalmente pagina e costruire un futuro basato sulle energie rinnovabili, scongiurando un nuovo modello, per esempio il gas, dannoso per tutti”.

A dichiararlo, in una nota, Gino De Paolis, consigliere lista Civica della Regione Lazio, che aggiunge: “In questo quadro dunque, non possiamo permetterci di lasciare indietro nessuno, tanto meno quei lavoratori che in questi anni sono stati impiegati nelle operazioni legate al carbone e che necessitano di una nuova formazione in grado di dare loro competenze da riallocare. E’ questo lo scopo della mozione approvata oggi in Consiglio regionale: sollecitare la Giunta per l’attivazione del “Just Transition Mechanism”, il fondo europeo di oltre 150 miliardi di euro, già pronto, volto a sostenere i paesi membri nel processo di riconversione ecosostenibile dei siti, sia per la riqualificazione della manodopera, che per aiutare le imprese ad orientarsi verso attività più verdi e dunque per la sfida di risanamento ambientale. Con soddisfazione registro che la mozione è stata approvata dal Consiglio all’unanimità e la stessa è stata presentata in Consiglio comunale di Civitavecchia, dal Consigliere Scilipoti; segno di un cambio di passo possibile che auspichiamo possa riguardare la nostra città, i suoi lavoratori e tutti i territori regionali compromessi da anni di sfruttamento”.