ASL e Croce Rossa insieme per accogliere e supportare gli utenti

786

CIVITAVECCHIA – E’ stato firmato questa mattina l’accordo, della durata di due anni, tra la ASL RM F e il Comitato Provinciale di Roma della Croce Rossa Italiana (CRI), per attività di supporto e di accoglienza agli utenti. Questo programma multi valente che partirà a breve scadenza, prevede un rapporto collaborazione tra la CRI Provinciale e la ASL RM F, su tutto il territorio dell’Azienda. Il primum movens si avrà nel DEA, nello specifico per i due Pronti Soccorso degli Ospedali San Paolo di Civitavecchia e Padre Pio di Bracciano, nonché il Posto di Primo intervento a Ladispoli, con personale che si occuperà di sostegno informale ai parenti dei pazienti, dall’accoglienza al triage. Sono in programma altre iniziative presso i Punti Unici di Accesso (P.U.A.), dove il personale volontario CRI collaborerà nel supporto ai percorsi individuati per i singoli utenti. La Cri è presente in tutti i comuni afferenti la ASL RM F garantendo il servizio di assistenza sanitaria e 118, promuovendo molte attività tra cui la promozione della donazione del sangue e i corsi di formazione.

“Questa iniziativa di tipo socio sanitario, – ha commentato il Direttore Generale dott. Giuseppe Quintavalle – è molto importante per il territorio ed è a pieno titolo ricompresa nella nostra idea di gestione della ASL RM F, ovvero imprimere un impulso concreto a collaborazioni pro attive con le Associazioni di volontariato e più in generale con il terzo settore che opera nel territorio dell’Azienda, al fine di creare una Rete multifunzionale e multidisciplinare, particolarmente utile nelle linee di attività strategiche e diffuse nei tanti comuni della ROMA F“

“Siamo entusiasti di questo accordo – ha dichiarato il Presidente del Comitato Provinciale Cri di Roma Flavio Ronzi – per mezzo del quale contribuiremo a migliorare la degenza nei reparti ospedalieri e nei Pronti soccorso. I Volontari Cri saranno a fianco dei pazienti per attività di supporto psico-sociale, offrendo il proprio sostegno morale e la compagnia tramite l’organizzazione di attività ricreative con lo scopo di alleviare la sofferenza e la solitudine dei degenti. Nei Pronti soccorso, i volontari supporteranno le funzioni di accoglienza, facilitando l’accesso dei pazienti e confortando parenti e congiunti durante l’attesa. La collaborazione con la ASL RM F consentirà quindi alla Cri di avvicinare le istituzioni del territorio con la società civile, migliorando la rete dei servizi per avere un maggiore impatto nella comunità”.

Alla manifestazione erano presenti: il Direttore Generale della ASL RM F dott. Giuseppe Quintavalle, il Direttore Sanitario Aziendale dott. Lauro Sciannamea, il Direttore Amministrativo Aziendale Dott.ssa Francesca Milito, il Direttore Sanitario dell’Ospedale S. Paolo dott. Antonio Carbone, il Direttore del Dipartimento di Emergenza e Accettazione (DEA), Dott. Marco Di Gennaro, il Direttore f.f. del Distretto F1, dott.ssa M..Immacolata Cozzolino, il Direttore f.f. del Distretto F3 dott. Riccardo Petroni, il Direttore del Distretto F4. Dott. Michele Leone, il Direttore f.f. della UOC Pronto Soccorso, dott.ssa Barbara D’Andrea, il Presidente del Comitato Provinciale di Roma della Croce Rossa Italiana dott. Flavio Ronzi, il Commissario del Comitato Locale di Civitavecchia della Croce Rossa Italiana, sig.ra Cristina Scocchia, il vice commissario del Comitato Locale di Civitavecchia della Croce Rossa Italiana, Tenente Roberto Petteruti, l’Ispettrice Provinciale delle Infermiere Volontarie di Civitavecchia, sorella Paola Patrì.