7° Concorso Musicale Nazionale Città di Tarquinia

391

Il 25 maggio una gremita chiesa di Santa Maria in Castello ha ospitato  la premiazione del 7° Concorso Musicale Nazionale Città di Tarquinia, rassegna con ambizioni europee per il futuro  organizzata dall’IC “Ettore Sacconi”, in collaborazione con il Comune di Tarquinia e con il patrocinio della Regione Lazio e delle Province di Viterbo e Rieti.

Presenti il sindaco Mauro Mazzola, rappresentanti del mondo della scuola, tra cui il dirigente dell’USP (Ufficio Scolastico Provinciale) dott. Daniele Peroni e il segretario provinciale della UIL scuola prof. Antonio Longo, e di quello dell’associazionismo; tutti entusiasti della riuscita del concorso, sia sotto il profilo squisitamente artistico, dell’ elevato livello musicale espresso che per la partecipazione di pubblico.

L’edizione 2014, impreziosita tra l’altro dalla partecipazione straordinaria dell’Orchestra Giovanile Monte Mario, guidata dal maestro Alfredo Santoloci, direttore del conservatorio “Santa Cecilia” di Roma ha fatto registrare il record  il numero degli istituti iscritti e per aver trasformato la città etrusca nella “città della musica”.

Abbiamo ottenuto un risultato straordinario in termini di partecipazione e qualità artistica. – hanno dichiarato soddisfatti i direttori organizzativo e artistico Monia Meraviglia e Roberta Ranucci – Ora guardiamo al futuro con un nuovo obiettivo: far diventare il concorso da nazionale a europeo. Lavoreremo per ottenere questo nuovo ambizioso traguardo, di concerto con l’Amministrazione Comunale che ci ha sempre sostenuto. Abbiamo dimostrato di saper gestire alla grande eventi di tale portata, grazie alla competenza, alla professionalità e alla passione di tante persone: – dichiara il dirigente scolastico Angelo Maria Contadini – dai membri della commissione (Riccardo Giovannini, Carlo Benedetti, Riccardo Bonaccini, Annamaria Bonsante, Fabio Renato D’Ettorre, Piero Iacobelli, Mauro Marcaccio e Giampio Mastrangelo) al coordinatore musicale, nonché esponente della giuria, Giovanni Lorenzo Cardia, dal direttore organizzativo Meraviglia a quello artistico Ranucci, fino alle Istituzioni e agli sponsor che ci hanno aiutato. Un grandissimo plauso va agli studenti e ai loro docenti, per averci fatto vivere emozioni uniche