Alle Terme taurine “Civitavecchia anima marinara”

0
281

CIVITAVECCHIA – Si è svolta ieri pomeriggio, nella suggestiva cornice del sito archeologico delle Terme Taurine, la conferenza stampa indetta dalla Pro Loco, in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi-delegazione di Civitavecchia e da Port of Rome., per la presentazione della manifestazione “Civitavecchia Anima Marinara”.

L’evento avrà inizio domenica 13 settembre 2015 e proseguirà fino a tutto il 17 settembre presso le Terme Taurine. A detta dei promotori dell’iniziativa, sarà l’occasione per lanciare la nuova icona di Civitavecchia: “Il Cartoccio di Traiano”, ovvero una proposta gastronomica inedita che avrà l’onore e l’onere di rilanciare l’esangue economia della città.
Presenti alla conferenza il Presidente del Consiglio comunale Alessandra Riccetti, il Presidente della Federazione Italiana Cuochi-Delegazione di Civitavecchia, Carla Di Michele, il Presidente della Pro Loco, Cristina Ciaffi e Antonella Rocchi, Presidente di Genomega, la società che ha realizzato e attualmente gestisce il portale turistico informativo Port of Rome. Le loro parole sono state un coro unanime e accorato, rivolto alla realizzazione di un duplice obiettivo: far conoscere a tutti i civitavecchiesi e non solo l’esistenza del sito archeologico delle antiche Terme attraverso questa operazione commerciale che vedrà impegnati tanti operatori del settore enogastronomico. A partire dalle ore 17 di domenica vi sarà una tavola rotonda introduttiva su vari argomenti di natura enogastronomica a cui interverranno il Prof. Giuseppe Nocca, Angelo Possenti, il Dr. Riccardo Marongiu e Tito Marotta e a seguire, alle ore 19:00, ci sarà la presentazione e degustazione del “Cartoccio di Traiano”: cibo da strada che viene servito in una busta, con logo predefinito, al cui interno vi sarà un 30% di pesce stagionale fresco locale, un 30% di pesce azzurro cucinato ripieno o pastellato, un 30% di verdure e per finire un 10% di frutta. La composizione del Cartoccio deve essere esattamente la stessa per tutti i ristoranti e pizzerie che hanno inteso partecipare al progetto. E’ stato stilato, infatti, un apposito Disciplinare fra i partecipanti in modo da essere rispettato da tutti. In tal modo, afferma Cristina Ciaffi,“il Cartoccio diventerà il marchio distintivo di Civitavecchia ovvero un cibo che potrà essere consumato comodamente seduti al tavolo di un ristorante oppure da asporto per essere consumato dove si vuole”.
Questo in sintesi il calendario degli appuntamenti della manifestazione per avere un’idea dell’evento e per far venire l’acquolina in bocca ai più: il 14 settembre dalle ore 18:00 vi sarà lo “Show Cooking di ricette civitavecchiesi”; il 15 settembre il “Laboratorio di cucina per bambini: biscotti e pizzette”; il 16 settembre il “Laboratorio di cucina per adulti: pasta all’uovo classica e ripiena” e per finire, il 17 settembre, “Il gioco dei sensi” ovvero la cucina afrodisiaca. Ogni serata sarà allietata dalla degustazione dei piatti tradizionali e del “Cartoccio di Traiano” e non mancheranno tra il pubblico e gli chef, figuranti in costumi dell’antica Roma.
Ci piace concludere con le parole di Antonella Rocchi che hanno raccolto tra i presenti applausi e consensi: “Il Cartoccio di Traiano vuole essere la prova concreta di un cambiamento che parte dal basso per rendere libere le persone a livello economico, creando un equilibrio tra le bellezze naturali e gastronomiche. Mi auguro che tutti i civitavecchiesi vengano alla manifestazione, per dare sostegno all’economia locale e anche per ammirare da questo panorama i meravigliosi tramonti delle terme, sconosciuti ai più”.

Antonella Marrucci

  • Share/Bookmark

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY