Festival contro il Razzismo: Consulta Migranti e il Nutrizionista Segnini tra cibo e integrazione

0
277

CERVETERI – Gli usi, il cibo e le usanze nel mondo saranno tra le protagoniste del Primo Festival Etrusco contro il Razzismo a Cerveteri. “Cibo e integrazione: le cucine del mondo per abbattere le barriere”, questo il titolo del pomeriggio conviviale che vedrà protagoniste la Consulta Comunale dei Cittadini Migranti e Apolidi, insieme al Delegato a Movimento e Salute del Comune di Cerveteri Dottor Daniele Segnini, all’interno del ricco programma di iniziative patrocinate e promosse dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri dal 24 al 27 gennaio nei locali di Sala Ruspoli in Piazza Santa Maria.

Cultura nostrana e le varie culture del mondo si uniscono, questa volta grazie all’arte culinaria. A partire dalle ore 17.00 di sabato 26 gennaio, è infatti organizzata una presentazione storica e nutrizionale delle grandi cucine regionali nel mondo: la cucina mediterranea del Maghreb, cucine dell’Europa orientale, cucine latino-americane e di altre parti del mondo, curate personalmente dal Dottor Daniele Segnini, biologo nutrizionista di Slow Food e dell’ABNI – Associazione Biologi e Nutrizionisti Italiani.

“La Consulta Comunale dei Cittadini Migranti e Apolidi è una delle anime portanti, insieme a Margot Theatre che ne cura la direzione artistica, del Festival contro il Razzismo – ha dichiarato l’Assessora alle Politiche Culturali Federica Battafarano – in questa iniziativa, grazie anche al Dottor Segnini, che anche in questa occasione non farà mancare il proprio sostegno umano e professionale, avremo modo di conoscere le usanze e le tradizioni culinarie delle varie parti del mondo, spiegate da lui personalmente e proposte dagli stessi cittadini della Consulta dei Migranti, che condivideranno con la comunità i piatti tipici del proprio paese di origine”.

L’iniziativa sarà anche occasione per premiare le atlete e gli atleti che nella giornata di martedì 22 gennaio scenderanno in campo nel torneo di volley amatoriale contro il razzismo, anch’esso organizzato dal Dottor Daniele Segnini.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY