Il “Marconi” campione regionale della Startupper School Jam

0
243

CIVITAVECCHIA – L’Assessore Regionale allo Sviluppo Economico e alle Attività Produttive della Regione Lazio, Guido Fabiani, ha partecipato oggi alla premiazione del team vincitore della Startupper School Jam, gara organizzata da BIC Lazio per conto della Regione finalizzata a selezionare il migliore business model tra quelli proposti dai ragazzi delle scuole del Lazio che hanno partecipato all’iniziativa. All’evento sono intervenuti anche i consiglieri regionali Michele Baldi e Gian Paolo Manzella.
Startupper School Jam – una delle azioni previste dal Programma Startupper School Academy, ideato per stimolare la propensione al fare impresa da parte degli studenti delle scuole superiori – era divisa in due parti: il 4 e il 5 maggio scorsi si è tenuta una full immersion di due giorni presso gli Spazio Attivo di Bracciano, Colleferro, Civitavecchia, Ferentino, Latina, Rieti, Roma Casilina e Viterbo, durante la quale circa 329 studenti (provenienti da 44 Istituti superiori della Regione) sono stati coinvolti, attraverso workshop e tutoring, in attività di sviluppo delle idee imprenditoriali e hanno poi presentato, in team, i propri business model (in tutto 66). I migliori business model di ogni gara territoriale, o Jam, (con l’eccezione di Roma che poteva concorrere con 2 business model) si sono qualificati per la finale di oggi – che si è tenuta a Roma presso lo Spazio Attivo Roma Casilina – durante la quale ciascun team ha avuto 5 minuti per presentare il proprio lavoro, prima che la commissione di valutazione premiasse il migliore in assoluto.
Quest’anno, inoltre, alla competizione “Startupper School Jam” propriamente detta si è aggiunta anche quella per il “Premio speciale Social Car”, un progetto europeo finanziato dal programma Horizon 2020 di cui è partner la Regione Lazio (Direzione Territorio Urbanistica e Mobilità). Per questa seconda competizione, gli studenti erano chiamati a sviluppare un “Intelligent Transport System” tenendo presenti 3 business case: 1) modello Business to Consumer (il cliente è il consumatore): elaborazione di una nuova app (mobile o web) che integri le informazioni relative ai mezzi di trasporto pubblico regionale e locale al car-pooling, ai taxi, al car-sharing, allo scooter-sharing, al bike-sharing, ecc.; 2) modello Business to Business (il cliente è un’altra azienda): elaborazione di un software in grado di connettere e collegare app di trasporto pubblico e privato già esistenti, che continuerebbero a operare separatamente; 3) modello servizi ancillari: vendita dati raccolti tramite app/software a soggetti terzi per scopi diversi (commerciali, marketing, analisi). In alternativa gli studenti potevano anche individuare nuovi modelli di business per migliorare attraverso la progettazione di un’app il sistema di trasporto pubblico e privato.
In palio, sia per Startupper School Jam, sia per Social Car, 3mila euro in beni per la scuola e un tablet di ultima generazione per ogni componente del team primo classificato.
Alla finale regionale (“Competition Regionale”) di oggi sono arrivati in tutto 17 progetti: 9 per Startupper School Jam e 8 per Social Car.
“Ci tenevo a essere presente qui con voi oggi – ha detto ai ragazzi l’assessore Fabiani – l’obiettivo di questa iniziativa è catturare la vostra energia, la vostra intelligenza e la vostra capacità di innovare, perché, se vogliamo cambiare questo Paese, abbiamo bisogno delle vostre energie e anche della vostra allegria. È su questo che puntiamo per partecipare alla costruzione del vostro futuro.”

QUESTI I TEAM PREMIATI
Vincitore della competizione “Startupper School Jam”: The Walker – IIS Guglielmo Marconi di Civitavecchia, con gli studenti Alessandro Matteo, Ascani Nicholas, Baiocco Sara, Boccuni Asya e Capitani Federico.
Vincitore “Premio speciale Social Car”: Easy Move – IIS J.V.Neumann, Roma;
Special Mention al progetto Security Lock System – ITIS E. Fermi, Roma;
Special Mention al progetto iWear – IIS Salvini, Roma.

  • Share/Bookmark

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY