La FIADEL CISAL propone una formula alternativa per il risanamento delle società della Holding HCS

538

CIVITAVECCHIA – A seguito dell’avvenuta richiesta da parte del Comune di Civitavecchia di € 16.000.000,00 alla Corte dei Conti per il risanamento di HCS e delle società collegate e dopo aver incontrato il Commissario Prefettizio Dott. Fabrizio Santoriello e aver preso atto della delibera n.60/2014, la FIADEL CISAL esprime la sua netta contrarietà all’esternalizzazione dei servizi pubblici svolti dalle SOT e formula al riguardo una proposta alternativa di risanamento aziendale delle partecipate.

I punti fondamentali per la formula di risanamento sono:

  1. incorporazione delle Società Città Pulita, Argo, Ippocrate in Civitavecchia infrastrutture SRL
  2. trasferimento dei lavoratori delle suddette società a Civitavecchia infrastrutture SRL con la salvaguardia degli attuali livelli occupazionali
  3. ridefinizione degli incarichi e delle mansioni all’interno della nuova azienda in relazione ai titoli di studio posseduti ed alle capacità dimostrate sul lavoro con la conseguente riparametrazione delle retribuzioni mantenendo gli scatti anzianità
  4. rivisitazione e/o abolizione dei superminimi
  5. progressioni di carriera esclusivamente per merito
  6. confronto sugli esuberi attivando tutti gli ammortizzatori sociali previsti anche per l’accompagnamento alla pensione
  7. stipula di un protocollo di intesa con l’INPS e con l’INAL per facilitare il riconoscimento dell’inabilità a coloro i quali sono divenuti inidonei a qualsiasi mansione per malattia, malattia professionale o infortunio
  8. trasformazione del contratto individuale part-time in full time al personale delle pulizie interne
  9. rilancio delle attività svolte da Civitavecchia Infrastrutture attraverso l’acquisizione di nuovi servizi (alcuni dei quali già esternalizzati a società esterne) con l’eventuale concorso dei fondi UE 
    • a) pulizie del porto e del terminal crocieristico
    • b) pulizia spiaggie
    • c) attivazione raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani recupero e riciclo della carta, plastica, ferro tramite l’attivazione di apposite isole ecologiche
    • d) bollettazione e fatturazione del servizio idrico e dei rifiuti
    • e) segnaletica stradale, gestione dell’acquedotto di Oriolo ecc.
  10. nuovi investimenti per l’acquisto di mezzi per l’igiene urbana e la messa in sicurezza dell’edificio di Via Leopoli, della discarica di Fosso del Prete finanziati da fondi europei e dai proventi delle nuove attività
  11. creazione di un fondo per il salario accessorio incentivante
  12. confronto periodico sull’andamento del piano di ristrutturazione della situazione debitatoria della Holding e accertamento delle responsabilità dell’attuale situazione