A Forza Italia non piacciono le domande ed è solidale con la Asl

987

CIVITAVECCHIA – Solidarietà alla Asl Roma 4 da Forza Italia per voce del consigliere comunale Massimo Boschini dopo l’articolo della nostra redazione sulla delibera con cui l’azienda sanitaria ha assegnato con affidamento diretto alla società Jin Feng Srl l’acquisto di dispositivi di protezione individuale per un importo pari a 26.791 euro.
“In qualità di consigliere comunale non posso che esprimere solidarietà alla Asl Roma 4, ai suoi dirigenti e al suo personale per gli attacchi che stanno arrivando in questi giorni – afferma in una nota stampa Boschini – In uno dei momenti più drammatici dal dopoguerra, in piena emergenza COVID, con personale in crisi e dispositivi di sicurezza in esaurimento, la Asl viene attaccata per una delibera che ha permesso al personale di operare in sicurezza in maniera celere. Chiunque lavori all’interno della Asl Roma 4 sa benissimo cosa ha significato lavorare all’interno delle strutture sanitarie in questi mesi. Un inferno dalle grandi responsabilità ed immensi rischi per la propria persona e le proprie famiglie. Spero che molti partiti si vogliano dissociare da questi attacchi che sanno solamente di populismo becero”. “La vestizione e i dispositivi di sicurezza – prosegue Boschini – sono stati e sono fondamentali come è fondamentale la velocità con la quale dovevano e devono arrivare alle diverse strutture. Siamo sicuri che la Asl abbia lavorato in questa ottica e in questi obiettivi seguendo le procedure richieste, nonostante l’emergenza. Riteniamo che chiunque dica il contrario ai mezzi di informazione voglia solo combattere battaglie politiche sotto forma di presunte inchieste giornalistiche”.

 

E’ alquanto bizzarro e divertente che una difesa d’ufficio della Asl arrivi dal partito di Forza Italia, anche se certe improvvise sortite sono sicuramente utili a palesare trasversalismi politici che fanno riflettere. Non è tuttavia sorprendente che tale levata di scudi arrivi da un partito che nella sua genesi è sempre stato piuttosto insofferente alle domande e alle inchieste.
Il consigliere Boschini bolla addirittura come “populismo becero” alcuni semplici interrogativi che la nostra Redazione ha posto alla Asl, cimentandosi in un ardito rovescio del gioco per cui diventa censurabile chi osa chiedere spiegazioni in merito a delle delibere piuttosto discutibili approvate da un ente pubblico.
A quanto pare Forza Italia e il Consigliere Boschini, peraltro dipendente Asl, non hanno alcun interesse a capire un po’ meglio in che modo la nostra azienda sanitaria procede ad affidamenti diretti impegnando risorse pubbliche; semmai il vero problema è chi chiede spiegazioni. Ne prendiamo atto.
Diamo comunque due grandi notizie a Forza Italia e al Consigliere Boschini. La prima: i giornali solitamente pongono delle domande. La seconda: Centumcelllae News è un giornale e continuerà, se necessario, a porre domande.

Marco Galice