I rappresentanti europei del Circo Ludico-Educativo per Bambini e Ragazzi si riuniscono a Civitavecchia

257

CIVITAVECCHIA – Il 29 e 30 luglio 2014 l’Amministrazione Comunale accoglie nuovamente i rappresentanti europei del Circo Ludico-Educativo per Bambini e Ragazzi. Dopo aver ospitato a Civitavecchia nel settembre 2012 la realizzazione del primo dei dieci appuntamenti internazionali programmati nel biennio 2012/2014 all’interno del progetto europeo “Circus Training for Adults in Europe” (CATE), finanziato dal programma comunitario di formazione continua “Grundtvig”, Civitavecchia sarà la sede il 29 e 30 luglio 2014 dell’incontro di chiusura dei partner del progetto CATE, coordinato dalla European Youth Circus Organization (EYCO – www.eyco.org), prima organizzazione europea specifica per il Circo Ludico Educativo per Ragazzi, con sede presso la “Fédération Française des Ecoles de Cirque”, a Parigi.
Mercoledì 30 luglio, ore 12,00, la delegazione EYCO e i partner di CATE presenzieranno, insieme alla delegazione dell’Amministrazione Comunale, composta dal Presidente del Consiglio Comunale Alessandra RICCETTI – Assessore alla Cultura Vincenzo D’ANTO’ e il delegato alle politiche giovanili Matteo MANUNTA, una conferenza stampa presso le strutture del SunBay Park Hotel, nella quale verranno illustrati i risultati conclusivi del progetto “Circus Training for Adults”, il riconoscimento e la strutturazione del Circo per Bambini e Ragazzi – per sua natura una forma di arte popolare, accessibile e inclusiva – le nuove iniziative della città per la promozione delle arti di strada e del circo.
EYCO riunisce oggi 470 scuole/organizzazioni di circo, 2200 insegnanti e 550.000 persone che praticano le arti circensi. EYCO è composta da 11 federazioni nazionali presenti in Francia, Belgio, Germania, Finlandia, Olanda, Spagna, Gran Bretagna, Austria, Svizzera, Danimarca e Italia. A rappresentare l’Italia all’interno della EYCO è l’Associazione Giocolieri e Dintorni, associazione civitavecchiese che dal 2002 coordina lo sviluppo del settore sull’intero territorio nazionale, con il supporto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.