Continuano i furti di autocaravan

501

ROMA – L’Associazione Nazionale Camperisti si vede sempre più spesso recapitare lettere da parte di poveri cittadini che denunciano il furto dei loro autocaravan, l’ultima in ordine cronologico è la signora Gabriella che avverte di fare molta attenzione nel parcheggiare il Camper nella zona del Centro Commerciale di Roma Est perché è lì che è avvenuto il furto in questione.
Il parcheggio era dotato di telecamere di sorveglianza, ma i Carabinieri avvertono che non si capisce bene da parte di chi avviene il furto perché era notte e l’immagine era sfocata.  Il modello in questione è un camper CI Mizar 170 del 1994, con la particolarità di avere nella parte posteriore dei catarifrangenti rossi, come i camion, che formavano un quadrato e ad entrambi i lati lungo tutto il perimetro, dei catarifrangenti bianchi (circa 12m per lato).

I Comportamenti basilari per prevenire i furti, consigliati dalla rivista “inCamper” sono:

1.Spostare spesso l’autocaravan, in modo da non farla apparire come abbandonata;
2.Installare due blocchi meccanici, per i pedali e per il volante;
3.Togliere sempre le chiavi dal cruscotto, anche per brevi soste di rifornimento;
4.Non parcheggiare a ridosso di altre autocaravan perché attirano i ladri che si sentono coperti dalle pareti delle rispettive autocaravan;
5.Evitare di parcheggiare in zone degradate;
6.Parcheggiare l’autocaravan sempre in posizione di partenza perché disincentiva il furto, in quanto le portiere anteriori sono sempre bene in vista;
7.Se non si ha installata una cassaforte di sicurezza, suddividere i vari oggetti di valore in punti diversi e poco visibili all’interno dell’autocaravan;
8.Non lasciare nella cabina di guida oggetti in bella vista ma chiudere sempre le tendine;
9.Dopo aver cenato, per dormire, spostarsi di almeno un chilometro in altro luogo;
10.E’ molto utile annotare su un foglietto, da tenere a portata, le coordinate GPS del luogo dove vi trovate e il rispettivo indirizzo. In tal modo, in caso di urgente necessità, specialmente notturna, si eviterà il consueto panico, permettendo a chi dovrà assistervi di raggiungervi il più rapidamente possibile;
11.Nella notte bloccare le portiere anteriori collegandole tra loro con un cordino di acciaio e/o cinghia;
12.Attivare l’allarme perimetrale, che sarebbe utile fosse installato;
13.Attivare il sensore di gas soporiferi, che sarebbe utile fosse installato;
14.Nel caso di furto, anche parziale, presentate sempre denuncia affinché le Forze di Polizia abbiano una mappa dei furti e possano predisporre gli opportuni interventi d’indagine e prevenzione;
15.Ricordarsi di annotare sull’agenda il numero di Polizza garanzia atti vandalici e la relativa scadenza.