“Zoo 105”, storia di un successo

0
809

CIVITAVECCHIA – “E’ un film fatto da gente comune, siamo come ci vedete”: è così che il giovane attore Giulio Greco descrive la pellicola “On Air – storia di un successo”, che ha visto la sua prima in proiezione presso la Sala Buonarroti di Civitavecchia. Il film narra la storia di Marco Mazzoli, noto DJ e conduttore radiofonico, e di come abbia deciso di inseguire il suo sogno sino alla creazione della celebre trasmissione “ZOO 105”, nota per la sua sfacciataggine nel professare la libertà di pensiero e di parola.

Questo evento, di una rilevanza non indifferente per l’ambito cinematografico cittadino, ha visto la partecipazione di tre degli attori che hanno preso parte al film, tra cui Giulio Greco, Tetyana Veryovkina e Dario Eros Tacconelli, e dei due produttori Daniele di Lorenzo e Daniele Gramiccia. E’ grazie a quest’ultimo che è stato facile reperire qualche informazione in più rispetto alla pellicola.

A chi è venuta l’idea di produrre un film partendo da una trasmissione radiofonica?

“L’idea è sopraggiunta al regista, Davide Simon Mazzoli, cugino del protagonista, circa due anni e mezzo fa. Entrambi viviamo a Orlando, e ci siamo conosciuti proprio lì mentre io stavo producendo una serie per la Disney; si è presentato al mio cospetto con il libro di Mazzoli ‘Radiografia di un DJ che non piace’, chiedendomi se conoscessi un produttore che potesse portarlo sul grande schermo. Da lì abbiamo iniziato a lavorare insieme”.

Secondo voi a cosa è dovuto il successo del programma radiofonico “ZOO 105”?

“Sicuramente all’irriverenza del programma. Queste due ore di trasmissione ogni giorno trasportano gli ascoltatori in una dimensione di quotidianità, come se si trattasse di una chiacchierata tra amici al bar. Le persone hanno bisogno di sentirsi parte di qualcosa, e questo programma glielo permette”.

Sul dossier che avete messo a disposizione si leggono dei nomi abbastanza conosciuti nell’ambiente; che ruolo possiedono all’interno del film?

“Vi è Giancarlo Giannini che interpreta il presidente della radio di Marco, e lo abbiamo scelto perchè volevamo una figura che comunicasse in maniera immediata l’importanza del ruolo. Ricky Tognazzi ha invece la parte del direttore editoriale del ragazzo incaricato di scrivere il libro su Mazzoli e infine Marco Mazzocca vestirà i panni di un personaggio storico nell’ambito radiofonico di cui Mazzoli prenderà parte da giovane. Sarà inoltre possibile vedere dei camei interpretati da personaggi come Cecchetto e Angelo Pintus che abbiamo voluto inserire per dare forza umoristica alla pellicola”.

Dal trailer del film si evince che il genere è quello della biografia; oltre alla vita di Mazzoli quali sono le altre tematiche trattate?

“La storia è totalmente biografica, ma abbiamo cercato di estenderla anche alla trattazione di altri argomenti per prevenire la sterilità che spesso questo genere comporta. La trama coinvolge infatti anche la storia della radiofonia italiana dagli anni ’80 ad oggi attraverso il topos del sogno che rappresenta la tematica principale. Proprio per questa proprietà del film di essere trasversale nell’attraversare diverse epoche, chiaramente anche le scenografie e i costumi sono stati adattati al contesto storico-sociale di riferimento”.

Giordana Neri

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY