“Noemi ha superato l’operazione e non vede l’ora di tornare a Tarquinia”

155

houston andersen centerTARQUINIA – L’associazione Semi di Pace International ha ricevuto il 3 aprile, dalla famiglia Parmigiani, un aggiornamento sulla situazione della piccola Noemi che qui di seguito riportiamo.

“Carissimi sono trascorsi 20 giorni dalla nostra partenza per Houston. Arrivati a Houston siamo stati accolti dal Ronald Mc Donald House un centro di accoglienza per giovani pazienti, molto confortevole a pochi passi dall’ospedale.
Il mattino seguente lo staff dell’M.D. Anderson ha valutato lo stato di salute di Noemi, sottoponendola a tutti gli esami necessari pre operatori, con esiti positivi. Quindi il 23 marzo Noemi è stata sottoposta all’intervento chirurgico effettuato dalla Dr.Andrea Hayes-Jordan e la sua equipe.
Al termine dell’intervento durato nove ore, la Dr.Jordan ci ha raggiunto nella sala di attesa, per informarci che il risultato ottenuto, ha oltrepassato le sue aspettative, grazie sia alle tecniche multidisciplinari ed innovative supportate dalla capacità dell’equipe medica ma ancor più dalla buona risposta fisica di Noemi che ancora una volta ha sorpreso noi e non solo.
Noemi a distanza di pochi giorni dall’intervento è stata già dimessa e con un po’ di fatica sta cercando di svolgere tutti gli esercizi consigliati dai medici per raggiungere nuovamente la sua forma fisica.
La nostra degenza durerà ancora tre settimane circa, in quanto i medici hanno bisogno di monitorare Noemi ogni giorno.
Nonostante il grande risultato ottenuto dalla chirurgia, il percorso terapeutuco di Noemi non è ancora terminato. Al suo ritorno in Italia, Noemi, dovrà fare altri cicli di terapia c/o Istituto T. di Milano sotto la super visione dell’oncologo Dr.Andrea Ferrari come indicato dal suo oncologo dell’MD Anderson Dr.Peter Anderson, al fine di difendere il risultato ottenuto.
Il più grande desiderio di Noemi al momento, è quello di tornare presto a Tarquinia dai suoi amici e dalle sue abitudini culinarie.
Un caloroso abbraccio a tutti coloro che ci sono stati vicini in questo periodo donandoci la forza che ci ha permesso di arrivare a questo grande traguardo”.