“Lo sviluppo non ha colori”

SANTA MARINELLA – Nei prossimi 3 anni Santa Marinella sarà un cantiere di opere e di azioni da realizzare, che garantiranno concrete possibilità di sviluppo strutturale ed imprenditoriale, con rilevanti e positivi impatti a livello occupazionale e, quindi sociali ed economici.
Con l’ultimo finanziamento sbloccato dal Ministero delle Infrastrutture (del valore di 550.000 euro), relativo al fosso delle Guardiole per il quale mi sono impegnato con gli uffici regionali negli ultimi mesi sulla risoluzione della questione demaniale, la città potrà contare su un’altra importante opera.
L’intervento che sistemerà lo sbocco a mare all’altezza di Castrum Novum, e prevederà anche un intervento sotto la statale Aurelia, ha un valore di 550.000 euro ed ha richiesto al sottoscritto una lunga interazione con Regione, Ardis e Ministero, per recuperare un progetto che era stato, per inadempienze del Comune, ormai definanziato.
Questa opera si unisce a quelle già finanziate per i fossi di Punton del Castrato e di Castelsecco, ai fondi europei del Piano di Sviluppo della Costa, ed a vari nuovi progetti di sviluppo culturale ed ambientale, dal valore totale di oltre 8 milioni di euro; tutti già inseriti nel bilancio comunale.
Sono orgoglioso di aver promosso queste azioni (circa 30 progetti finanziati in 5 anni) ed aver lasciato un segno tangibile del mio impegno per questa città, mettendo a frutto, insieme ai miei collaboratori, l’esperienza progettuale e la giusta dialettica fra le istituzioni.
Mi auguro che ci sarà lavoro per le imprese e per i professionisti locali, e che il futuro Sindaco possa continuare la strada intrapresa, di dialogo con gli enti sovracomunali, di sinergia con i privati, per l’attrazione di risorse e la sistemicità degli interventi.
In quest’ottica è di buon auspicio (speriamo che, eventualmente, agli impegni seguano i fatti) la pubblica assunzione di responsabilità del candidato Pietro Tidei, rispetto alla valorizzazione dei progetti che ho appena presentato alla città: i tanti comitati ed associazioni cittadine, che ne hanno stimolato l’elaborazione, potranno essere soddisfatti della volontà di proseguire i percorsi.
Nella pubblica presentazione alla città dei progetti c’erano anche altri candidati (di Marongiu, Pisacane, De Antoniis, Casella e Settanni), segnale importante per considerare che le istanze di sviluppo della città non hanno colore politico.
Con rammarico, però, prendo atto che, a parte Emanuele Minghella, rimasto al mio fianco in tutti questi anni, non c’era alcun esponente della vecchia Amministrazione: dimostrazione evidente della mancanza di attenzione e di interesse verso il mio lavoro e, soprattutto, verso le azioni che concretamente caratterizzeranno il prossimo futuro di Santa Marinella.

Andrea Passeriniex Consigliere comunale Santa Marinella