“Dopo 90 anni ancora in lotta per difendere i diritti”

458

ResistenzaCIVITAVECCHIA – 90 anni fa i lavoratori di Civitavecchia si opposero, scrivendo pagine epiche e memorabili, alle incursioni fasciste e alla marcia su Roma delle camicie nere.
Durante l’intero ventennio proseguì una importante attività antifascista nel territorio fino alla Liberazione dal nazi-fascismo, nel 1945, alla quale i civitavecchiesi diedero un importante contributo.
Dalla Resistenza, dall’impegno e dal sacrificio di tanti partigiani nasce, successivamente, la Repubblica italiana fondata sui valori della democrazia, dell’antifascismo e del lavoro.
Oggi, in ragione di attacchi violenti ai “diritti” dei lavoratori, crediamo vadano difesi i valori fondanti della Costituzione, nata dalla Resistenza antifascista, che all’articolo 1 recita: “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro”.
Per questo il prossimo 25 aprile celebreremo la Liberazione, dalle ore 10,30 alle 12,30, al Parco della Resistenza e con un breve “tour” in altri luoghi simbolici legati alla lotta antifascista, mettendo al centro la difesa dei diritti e della dignità del lavoro sanciti dalla Costituzione. Lo faremo ricordando l’impegno ed il ruolo di Civitavecchia e dei civitavecchiesi nella lotta antifascista, anche attraverso la partecipazione di un testimone e valente protagonista: il Partigiano, Ennio Piroli.

Davide Stella –Anpi
Roberto Sanzolini – Arci
Cesare Caiazza – Cgil
Domenico Barbera – Cisl
Pietro Di Marco – Uil
Eraldo Riccobello – Spi Cgil
Fiorello Cerasa – Fnp Cisl
Nicola Paoli – Uil Pensionati