“Casa della Memoria cercasi”

CIVITAVECCHIA – Diceva Goethe ” Dove vien meno l’interesse, vien meno la memoria “. Parole sante, Wolfgang!
Due mesi fa la Società Storica Civitavechiese dava vita su Facebook all’Osteria della Memoria Civitavecchiese, ora “frequentata” da quasi 1700 persone che hanno contribuito con 3000 fotografie, spaccati di vita privata, luoghi ormai cancellati dalla memoria e dall’urbanistica, per non parlare dei modi di dire e dei personaggi.
Questo materiale ha permesso di realizzare la mostra fotografica “ Semplicemente Donna “ , un contributo alla donna civitavecchiese nel periodo tra l’800 ed il ‘900, visitata in una settimana da moltissime persone.
Indubbiamente l’interesse è tornato, ma non siamo stati i soli ad avere la stessa intuizione: pochi giorni fa a Tarquinia è stato presentato il “Museo dell’Esperienza” dal Sindaco Mazzola e dall’Assessore Celli, hanno coinvolto le scuole cittadine nella raccolta di 500 foto del passato, per crearne un archivio digitale da esporre nel museo e – in futuro – divulgare su Facebook.
Come raggiungere lo stesso obiettivo con mezzi diversi.
Ecco, la Società Storica Civitavecchiese è pronta, il materiale c’è, l’interesse non manca occorre soltanto una Casa della Memoria dove poter mettere radici.

Claudia Tisselli – Vice Presidente Società Storica Civitavecchiese