Un passo avanti verso la salvezza per la Margutta

CIVITAVECCHIA – Non è stata una passeggiata, ma alla fine la Margutta Litorale in Volley ha ottenuto quello che voleva. Sabato pomeriggio al Palasport le rossoblu hanno battuto per 3-1 il Viterbo, diretta concorrente in chiave salvezza, al termine di una vera e propria battaglia. Dopo aver travolto le avversarie nel primo set, Iengo e compagne hanno sofferto nel secondo, con le viterbesi che hanno preso coraggio e alla fine l’hanno spuntata per 27-25. Decisivo il terzo e infinito set, vinto dalle civitavecchiesi per 35-33 dopo continui capovolgimenti. Avanti per 2-1, le marguttine hanno avuto vita facile nel quarto set e hanno chiuso la partita sul 3-1.
“Bene la prima e la quarta frazione di gioco – spiega Alessio Pignatelli a fine partita – mentre nella parte centrale abbiamo sofferto un po’ un Viterbo che ha giocato tutte le sue carte per cercare di venir fuori da una posizione di classifica complicata. Noi eravamo concentrate e non abbiamo mollato nonostante qualche momento di difficoltà. Chiuso il discorso salvezza? Direi che ci siamo quasi, sicuramente questo ci permetterà di giocare con maggiore spensieratezza alle gare che restano da qui alla fine”.
Per quel che riguarda la classifica, la Margutta Civitavecchia sale a quota 14, a +6 sulla zona rossa, occupata al momento dal Viterbo, che resta all’ultimo posto, e dal Terracina. Nel prossimo turno Iengo e compagne saranno ospiti del Tivoli, strapazzata all’andata al Palasport per 3-0, con la possibilità di allungare ancora sulla zona retrocessione.

Nonostante le assenze, la Revolution Civitavecchia non sbaglia. I rossoblu hanno agevolmente espugnato il campo del Serapo Gaeta per 3-0, consolidando il secondo posto nella classifica del girone A del campionato di serie C. Dopo il bel successo interno contro il Viterbo, Mancini e compagni continuano la corsa al primo posto, occupato dal Pallianus, che ha superato in casa l’ostico Marino. Tornando alla gara giocata sabato, si è confermato un match abbastanza semplici, come conferma il 25-12 con il quale si è chiuso il primo set. Combattuto il secondo, che ha visto i civitavecchiesi spuntarla col brivido per 26-24. E con i padroni di casa alle corde, il sestetto di Alessandro Sansolini, privo del centrale Piscini e con Maldera non al meglio, non ha fallito il colpo del ko (25-20).
“Dovevamo fare risultato e ci siamo riusciti – afferma capitan Mancini – al termine di una gara molto tranquilla e per certi versi strana. Sono quelle gare dove non è facile mantenere alta la concentrazione. Ed è quello che è successo nel secondo set, dove abbiamo commesso qualche errore di troppo, che potevamo pagare caro. Nel terzo il nostro allenatore ha effettuato qualche cambio in più, dando spazio a tutti. Bene, avanti così”.
In classifica, come detto, i rossoblu sono al secondo posto, a due punti dalla capolista Pallianus. Nel prossimo turno Mancini e compagni se la vedranno al Palasport contro la Saet, sesta in graduatoria ed in piena lotta per accedere ai playoff.

In Serie D femminile La Martori Assicurazioni Asp Litorale In Volley fa suo il derby con il VBC Viterbo per 3-2 (25-20 19-25 17-25 25-21 15-11). Les enfantes terrible hanno faticato non poco contro le ragazze gialloblù che hanno messo in difficoltà le assicuratrici. Molti errori sia in servizio, ricezione ed attacco.
Partita molto nervosa giocata dalle ragazze di coach Taranta che ha dovuto lavorare più sulla testa che sul piano di gioco. Come sempre l’orgoglio dell’enfantes terrible ha fatto sì per riprendere una partita che si incanalava in un’altra direzione. Con questo risultato la Martori Assicurazioni si porta a 27 punti, a tre lunghezze dal terzo posto.
Nel prossimo turno le giovani civitavecchiesi saranno ospiti dell’Anguillara, penultima in classifica.