“Palla Ovale”. Faccia a faccia con il capitano Jacopo Manuelli

CIVITAVECCHIA – Nuovo appuntamento con “Palla Ovale”, rubrica di approfondimento in casa CRC. Faccia a faccia stavolta con Jacopo Manuelli, capitano del Rugby Civitavecchia.

Che cosa ci puoi raccontare sul Campionato di Rugby di serie A che è iniziato dopo tanto tempo di stop?

“Il nostro gruppo biancorosso non vedeva l’ora di iniziare e quindi di allenarsi , di stare insieme e di giocare partite vere”.

Come vedi la prospettiva della squadra? Quali sono i punti focali?

“Il punto di forza per noi del Rugby Civitavecchia è il Gruppo. Dobbiamo guardare avanti, migliorare di giorno in giorno, di settimana in settimana negli allenamenti e poi la domenica quando giochiamo. Sapevamo che non sarebbe stata una stagione facile ma ogni volta che calpestiamo i campi diamo sempre il massimo singolarmente e di gruppo”.

C’è qualcosa che necessita il CRC o è solo un anno di transizione?

“Credo che dovremmo avere più organizzazione non solo a livello di squadra però noi cerchiamo sempre di fare lo sforzo massimo fisico-atletico- mentale sia in allenamento che in partita anche se non sempre raggiungiamo gli obiettivi. Quello che io vedo e ne sono certo, diamo sempre battaglia in campo ad ogni partita con gli avversari con tutte le nostre forze”.

Che cosa dici come capitano negli spogliatoi?

“Non sono solo io a parlare al gruppo a porte chiuse, chiunque può dare il suo contributo con suggerimenti, ma quello che ci diciamo rimane nello spogliatoio”.

Come vedi la linea verde del Club, darà i suoi frutti?

“Credo proprio di si. Questo anno si è puntato su questo obiettivo. I giovani sono tutti ragazzi seri e di talento che danno il massimo in campo e fuori. Questo è il loro anno per far vedere le loro qualità sportive ed umane”.

Quale è l’augurio che fai al Rugby Civitavecchia?

“Crescere, stare tutti insieme come gruppo per raggiungere gli obiettivi prefissati ad inizio campionato”.