Niente da fare per la CPC di calcio a 5, il Fiumicino cala il poker

CIVITAVECCHIA – Il Real Fiumicino batte la CPC2005 di C5 e continua la sua corsa verso la C1.

Pronostico della vigila quasi scontato, gli aeroportuali calano il poker ai campetti di S. Liborio davanti a una CPC2005 che tiene testa agli ospiti nel primo tempo, grazie a un super Persi e ai giocatori di movimento Leone e Agozzino, ghiotte le loro occasioni per raddoppiare, per poi cedere definitivamente nella ripresa la posta in palio agli avversari.

Trappolini porta in vantaggio i suoi all’ottavo, Leone si vede respingere il tiro del raddoppio subito dopo. Da li in avanti serve Persi a mantenere la bilancia dalla parte portuale. In due occasioni l’estremo difensore portuale si supera: la prima al ventesimo quando si oppone, a distanza ravvicinata, su di una conclusione ospite, per poi bissare al venticinquesimo su di un tiro destinato alla rete. Nel mezzo, eravamo intorno al ventitreesimo, Agozzino ha tra i piedi la palla del raddoppio. Il Real Fiumicino non molla la presa e prima pareggia con Murro, disattenzione difensiva portuale, per poi in chiusura, era il trentesimo, portarsi avanti con Carnacci. Lo stesso Carnacci in apertura di ripresa triplica, la CPC2005 reagisce e accorcia con Ranzoni poco dopo. Non succede più nulla sul piano realizzativo fino allo scadere, quando su tiro libero Imperato porta a quattro le segnature.