La Sardegna resta amara per la Margutta Litorale in Volley

179

CIVITAVECCHIA – La Sardegna resta amara per la Margutta Litorale in Volley. Dopo il ko di due settimane fa in casa dell’Olbia, le rossoblu escono sconfitte anche dalla trasferta di Cagliari per 3-1. La buona prestazione offerta da Iengo e compagne non è bastata alle civitavecchiesi per ottenere punti nella decima giornata del campionato di serie B2. L’avvio del sestetto di Alessio Pignatelli è da dimenticare, con il primo set chiuso dalle padrone di casa con un perentorio 25-14. Ma la Margutta non molla e si porta subito sull’1-1 con un parziale grintoso che sorprende le avversarie. Anche il terzo ed il quarto set sono combattuti, ma finiscono entrambi 25-20 per le sarde, nonostante i tentativi di coach Pignatelli di provare a cambiare la formazione in campo.
“Sono contento della prestazione – afferma l’allenatore – che resta in linea con quella offerta la settimana scorsa al Palasport contro il Pomezia. C’è amarezza per il risultato, che come sette giorni fa è negativo, visto che usciamo dal campo a mani vuote. Dispiace fermarci proprio in questo momento per la pausa per le festività natalizie, perché stavamo attraversando un ottimo momento di forma, che probabilmente ci avrebbe permesso di portare a casa qualche punto. Continueremo a lavorare in palestra con grande impegno, cercando di tenere alta la concentrazione in vista della ripresa del campionato”.
In classifica le rossoblu restano bloccate a quota 7 punti, al terzultimo posto del girone H di B2, in coabitazione con l’Oristano. In zona rossa, quella che condanna alla retrocessione in serie C, ci sono al momento Volley Terracina e Viterbo, ferme rispettivamente a 3 e 2 punti.