La Revolution Litorale in Volley vince e sale in testa alla classifica

194

CIVITAVECCHIA – Nulla da fare per la Margutta Litorale in Volley, uscita sconfitta per 3-1 dal match di sabato sera contro il Pomezia, nonostante una gara giocata per buona parte alla pari delle più quotate avversarie. Iengo e compagne affrontavano la terza forza del girone H del campionato di serie B2, uscita indenne dal Palasport solo dopo aver sudate le famose sette camicie. Le rossoblu si sono portate infatti avanti per 1-0 e stavano dominando anche il secondo set, prima per 9-1, poi per 16-8 e poi per 22-18. In quel momento si è spenta la luce, con le civitavecchiesi che non sono più riuscite a ritrovare il bandolo della matassa. Alla fine, dopo una clamorosa rimonta sono state le ospiti a spuntarla per 25-23 e a riportare in parità la situazione. Inevitabile il contraccolpo psicologico, almeno nel terzo set, dominato dal Pomezia nonostante i tentativi del tecnico Alessio Pignatelli di cambiare qualcosa nella formazione: in particolare mandando in campo la palleggiatrice Arena al posto di Catanesi e inserendo nelle rotazioni Belli e Anniballi. Nel quarto set, la Margutta è riuscita ad aggiustare il tiro rispetto al precedente parziale, ma senza avere la forza di battere le avversarie, che alla fine sono uscite dall’impianto di via Barbaranelli con un bello spaventi, ma con i tre punti in tasca. “Dovevamo chiudere il secondo set – afferma Pignatelli – e mettere al sicuro almeno un punto. Abbiamo avuto paura di vincere il secondo set e di portarci sul 2-0. Dopo il ko di Olbia avevo chiesto una reazione alla squadra e questa reazione c’è stata perché le ragazze hanno giocato una partita grintosa, dalla quale purtroppo però usciamo a mani vuote”.
Dopo questo ko, la Margutta Civitavecchia resta al terzultimo posto con 7 punti, davanti alla coppia che si trova in zona retrocessione composta da Terracina e Viterbo.

Nessuna sorpresa nella nona giornata del campionato di serie C maschile per la Revolution Litorale in Volley. I rossoblu hanno espugnato il campo del Top Volley Latina con un netto 3-0, al termine di una gara dominata dall’inizio alla fine che porta i civitavecchiesi in testa alla classifica del girone A. Una leggera flessione, che non ha creato particolari problemi a Mancini e compagni si è registrata nel terzo set, vinto comunque per 25-20.
“Siamo scesi in campo con la giusta concentrazione – spiega capitan Mancini – e non abbiamo sottovalutato il nostro avversario, impegnato in zona retrocessione. Tre le notizie positive: la prima quella del risultato rotondo, la seconda il fatto di aver utilizzato tutta la rosa a disposizione, quindi compresi i più giovani, e tre il fatto di aver ottenuto il primo posto in classifica”.
Come detto, grazie ai tre punti arrivati sabato, la Revolution Civitavecchia si porta in testa al girone A a quota 21 punti in coabitazione con il Volley Life Viterbo, caduto sul campo del Palianus per 3-0.

Infine torna al successo la Martori Assicurazioni Litorale in Volley. Sabato sera al Palasport la formazione rossoblu che partecipa al campionato di serie D ha strapazzato per 3-0 il Don Orione, compagine con la quale era appaiata in classifica a quota 11 punti, al termine di una gara dominata in lungo ed in largo dalle giovanissime atlete civitavecchiesi. Come si ricorderà, infatti, la Martori partecipa alla categoria con una Wild Card, essendo interamente composta da atlete Under18. Tutti e tre i set sono stati combattutissimi, ma alla fine a spuntarla è stato sempre il sestetto allenato da Mauro Taranta con i parziali di 25/23 25/22 e 25/22. La Martori Assicurazioni Civitavecchia, grazie a questo successo, si porta al quinto posto della classifica, ben lontana dalle parti basse della graduatoria e dalla famosa zona “rossa”.