Inizia alla grande il 2020 del Team Bike Terenzi

0
152

CIVITAVECCHIA – Grande avvio di 2020 per i ragazzi del Team Bike Terenzi. La gara di Pontedera del 5 gennaio, valevole come ultima tappa del Giro d’Italia Ciclocross, è stata un test importante davvero per tutti, in quanto si è svolta a una settimana di distanza dal campionato italiano, la prova più importante della stagione invernale.

La soddisfazione più importante è arrivata nella nuova categoria del G6, che ha visto gareggiare sul percorso degli adulti, per la prima volta, quei ragazzi che fino al 31 dicembre erano ancora G5. Alla sua prima apparizione in questa categoria, la vittoria è andata ad Andrea Tarallo, che ha superato tutti al termine di una prova davvero maiuscola. L’apoteosi tra i G6 si concretizza anche con il podio di Sara Di Meo, che ottiene la terza posizione finale.

In contemporanea alla gara G6 hanno gareggiato anche gli ID-2, con vittoria di Daniele Peschi (nella foto), il quale si porta a casa la tanto sognata maglia rosa di leader della classifica generale nella sua categoria.

Tra gli Esordienti, Sara Tarallo riesce ad ottenere un buon nono posto, poco davanti alla sua compagna Sara Petracca, undicesima. Tra i ragazzi, in questa categoria, hanno gareggiato Francesco Massai (31/o), Giordano Gigli (36/o), Flavio Amato (50/o) e Diego Zevola (61/o).

Nella categoria Allievi, invece, il Team Bike Terenzi ottiene il 27/o posto di Flavio Amato, il 31/o di Filippo Cesarini Proietti e il 34/o di Edoardo Di Luigi.

Nel fine settimana, il Team Bike Terenzi sarà impegnato al campionato italiano di ciclocross che avrà luogo a Schio, in Veneto. Dopo due anni, la squadra non schiererà al via Aurora Pallagrosi, seconda nella rassegna tricolore 2018 quando era Esordiente, in quanto ha preferito privilegiare lo studio, ma tornerà sicuramente in futuro a difendere i colori della propria squadra. Il resto del team gareggerà al completo alla rassegna tricolore, ad eccezione di Daniele Peschi, per le note vicende ormai conosciute.

“Non porteremo le scarpette di Daniele, ma porteremo il suo sorriso a Schio – spiega Vanessa Casati – perché noi saremo lì uniti come squadra, come abbiamo fatto sempre e come faremo per sempre. I nostri ragazzi e le nostre ragazze avranno modo di fare una grande esperienza: chiuderemo la nostra stagione così come abbiamo sempre fatto, con il sorriso, sperando anche in buoni piazzamenti”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY