Doppio colpo della Valentino: arrivano Scibelli e Veinberga

318

SANTA MARINELLA – Mancava solo l’ufficialità, arrivata ieri con le firme delle due atlete: Carolina Scibelli e Ieva Veinberga sono a tutti gli effetti giocatrici della Valentino Auto di Santa Marinella.
In casa Valentino la soddisfazione è totale. I programmi della società prevedevano innesti di livello, di giocatrici giovani, ma nello stesso tempo esperte della categoria così da poter essere immediatamente pronte ad amalgamarsi col gruppo storico e mettersi a disposizione di coach Precetti in un campionato nuovo come quello di A2.
Carolina Scibelli è nata a Ischia nel 1986. Ha calcato praticamente tutti i parquet d’Italia iniziando la sua carriera nel 2003 a Napoli, poi Pozzuoli, Carugate, Rende, La Spezia, ancora Pozzuoli e Napoli, Pomezia, La Spezia, Valmadrera, e Cagliari la scorsa stagione. Alta 182 cm, Ala/Pivot è una giocatrice di sostanza, i numeri parlano per lei, ma chi la conosce sa che la sua dote principale và al di là delle cifre. Carolina è un’atleta tenace, caparbia, energica. E’ il naturale collante della squadra.
Ieva Veinberga, lettone, 1984, Ala, altezza 183 cm. Tra le due è senz’altro quella meno conosciuta provenendo da un paese comunitario. In Italia ha già giocato nella stagione 2011-12 ad Udine dopo aver partecipato all’Eurolega, Lega Baltica e A1 lettone con il Riga con cui ha vinto due campionati di fila. Per motivi personali rientra in patria per una stagione. Rieccola nel nostro paese un anno fa, stavolta con Civitanova Marche. Giocatrice di sicuro livello e di tecnica sopraffina. Le altissime percentuali al tiro sono abbinate alla sua naturale propensione a partecipare al gioco di squadra. Buona rimbalzista. E’ senz’altro il valore aggiunto della squadra così come lo stato di “straniera” lascia intendere.