Dai giovani ai master, Tirreno Atletica sugli scudi

7

CIVITAVECCHIA – Prima gara post lockdown dedicata esclusivamente alla categoria Ragazzi (2007-2008) allo  stadio Paolo Rosi di Roma per il Campionato regionale di categoria. Grande soddisfazione dalla Tirreno Atletica Civitavecchia per i risultati che sono di buon auspicio per il passaggio alla cat cadetta nel 2021.

Nei 60m, al maschile, troviamo Andrea Augelli che si difende bene chiudendo la sua gara in 9”08. Tra le ragazze esordio per Linda Graziosi che, alla sua prima gara vince la propria batteria chiudendo con il tempo di 9”59; Consuelo Giovagnoli paga la partenza sotto la pioggia e arriva al traguardo in 9”63.

 È il turno dei 600m dove tra le ragazze abbiamo la favorita Myriam Tofi (nella foto) che conferma il suo grande stato di forma chiudendo la gara in 1’44”95 e aggiudicandosi il titolo di campionessa regionale con il personal best.

La Tirreno si conferma così ai vertici del mezzofondo laziale giovanile aggiungendo questa vittoria a quelle già detenute da Sara Pontani nei 1000m e 2000m.

Sempre nella stessa gara, ritroviamo Consuelo Giovagnoli che con una partenza decisa ed una determinata condotta di gara trova il suo personale con un ottimo 1’57”83. Tra i Ragazzi c’è Andrea Augelli che taglia il traguardo in 1’57”07 portandosi a casa anche lui un record personale.

Alessio Gabella nella sua prima gara dell’anno affronta i 200hs: gara difficile, che  riesce a chiudere senza troppi problemi, nonostante la pista resa scivolosa dalla pioggia, in 37”68. Partecipa anche al salto in lungo saltando la misura di 3.30m.

Nella stessa giornata, i Cadetti sono presenti a Viterbo per la manifestazione autunnale organizzata dal comitato provinciale: giornata estremamente ventosa che seppur penalizzando le corse sul rettilineo di arrivo, ha per contro confermato la buona condizione degli atleti per i buoni risultati seppur “zavorrati”. Si registra per i 300m Joel Calbi 38”34 ad appena 11 centesimi di secondo dal personale reso vano dal muro di vento; Fabio Massimo Baliva sforbicia di tre secondi il PB con 44”10; Matilde Patanè si aggiudica la gara con 47”08, SB per lei. Al salto in alto gradini più alti del podio per Matteo Bonamano con 1,64m e Gabriele Tarricone con 1,62m al battesimo nei salti.

Ma non solo giovani in casa Tirreno. Perché nel fine settimana appena trascorso si sono svolti, nella splendida cornice dello stadio di Arezzo, anche i Campionati italiani su pista cat. master, con la spedizione civitavecchiese capitanata dal coach Mauro Lorusso.
Mario Pelliccione, categoria m45, si destreggia bene sia sui 400m che negli 800m. Nel giro di pista una partenza fin troppo decisa gli consente un intermedio al 200m molto veloce che paga nel finale sfiorando il personale di due decimi di secondo chiudendo in 57”47. Negli 800m, una novità assoluta per lui, taglia il traguardo in 2’18”86 nonostante le tossine accumulate nel giro di pista del giorno prima, ma destreggiandosi egregiamente tra i suoi più esperti coetanei.
Nei 5000m grande prova di forza per Walter Michesi, (nella foto) categoria m65, che non si tira mai indietro quando c’è da faticare. Controlla bene i primi chilometri prendendo subito la testa della gara, ma gli ultimi giri si fanno sentire sulle gambe e chiude 5° con il tempo di 20’13”42.
Presenti anche nel lancio del giavellotto con Giuseppe Passarelli, categoria M70. Un veterano nella specialità che riesce sempre ad arrivare sul podio confermandosi tra i migliori in Italia nella specialità. Medaglia d’argento per lui con il suo lancio migliore a 29,02m.